Stellantis incontrerà i sindacati a giugno, ecco i temi sul tavolo

Continua il dialogo tra Stellantis e sindacati italiani
stellantis-produzione-italia

Stellantis incontrerà a breve i sindacati italiani per continuare il dialogo avviato il mese scorso in merito ai progetti in via di sviluppo ed allo stato delle attività nei vari stabilimenti di produzione del gruppo in Italia. L’incontro, al momento, non ha ancora una data ufficiale ma è confermato che verrà tenuto nel corso della prima metà del mese di giugno.

In vista dell’incontro con Stellantis, Michele De Palma, responsabile del settore auto di Fiom Cgil, fa il punto della situazione dopo una prima parte del 2021 davvero difficile per gli stabilimenti italiani, alle prese con un costante ricorso alla cassa integrazione, diventata oramai un riferimento del calendario produttivo per molti stabilimenti.

Sottolinea De Palma: “a Grugliasco veniamo da un mese di ammortizzatori, a Pomigliano aspettiamo la Produzione del Tonale, a Cassino il nuovo suv della Maserati non sarà in grado di tenere i livelli occupazionali di un impianto che viaggia al 10% della capacità produttiva”

Gli stabilimenti Stellantis che ripartiranno nel secondo semestre

Il secondo semestre del 2021 potrebbe essere molto importante per gli stabilimenti italiani del gruppo Stellantis. All’orizzonte, infatti, ci sono diversi progetti che potrebbero garantire una sostanziale spinta alla produzione e, quindi, un calo del ricorso alla cassa integrazione. In particolare, ricordiamo, c’è da segnalare l’avvio della produzione del Maserati Grecale.

Il nuovo modello, una novità assoluta per il Tridente, sarà realizzato a Cassino e, secondo le indiscrezioni confermate recentemente dai sindacati, sarà pronto per la produzione nel corso del mese di ottobre. Grazie al Grecale, il sito laziale dovrebbe registrare una forte crescita delle attività senza però toccare la piena produzione a causa delle scarse vendite delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio.

Sempre in tema Maserati, entro fine anno dovrebbe partire la produzione della nuova Gran Turismo. Il modello sarà realizzato a Mirafiori e rappresenterà il primo passo di un progetto molto articolato che porterà all’avvio della produzione anche della GranCabrio. I due modelli in questione saranno anche le prime Maserati elettriche.

jeep melfi

Per quanto riguarda la questione Melfi, invece, si attende la fine dell’anno quando la “crisi dei chip” dovrebbe attenuarsi, secondo le stime di Stellantis. Per ora, il gruppo non ha ancora smentito le indiscrezioni in merito ad un taglio della produzione a Melfi. Il tema, sicuramente, sarà al centro dell’incontro di giugno tra sindacati e Stellantis.

Per Pomigliano d’Arco, invece, si aspetterà la primavera del 2022. Sarà necessario attendere ancora un anno prima del debutto ufficiale dell’Alfa Romeo Tonale. Il nuovo C-SUV di casa Alfa Romeo, infatti, sarà pronto soltanto per il mese di giugno del 2022. Il modello avrà un ruolo fondamentale per la crescita delle attività produttive ma è stato rinviato per volere del CEO di Alfa Romeo Imparato.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share