Lancia: quattro modelli nel futuro, ci saranno anche Ypsilon e Delta

Ecco i progetti futuri di Lancia
lancia-delta-render

Il futuro di Lancia è ancora tutto da scrivere. Il brand, come noto, potrà contare su nuovi investimenti che porteranno alla nascita di una gamma di nuova generazione che dovrà sostenere il ritorno sul mercato europeo del marchio (attualmente presente solo in Italia e solo con la “vecchia” Ypsilon). In queste settimane si è parlato molto dei possibili progetti che potrebbero entrare a far parte del futuro di Lancia.

Nelle ultime ore, nuove indiscrezioni aprono le porte all’arrivo di nuovi progetti che non erano stati messi in conto nei rumors precedenti. Ricordiamo che a gestire i nuovi progetti di Lancia ci sarà Jean-Pierre Ploué che, da responsabile del design di tutti i brand di Stellantis ha scelto di occuparsi in prima persona del futuro del marchio italiano.

Quattro nuove Lancia in arrivo?

Il primo modello del futuro di Lancia dovrebbe essere la nuova generazione di Lancia Ypsilon. Si tratterebbe di una scelta “conservativa” per il brand che potrebbe rinnovare la sua gamma con una city car che ha ampio margine di successo in Italia e potrebbe ritagliarsi il suo spazio anche in Europa, conservando il carattere premium che contraddistinguerà tutte le produzioni del marchio italiano in futuro.

La base di partenza della nuova Ypsilon sarà la piattaforma CMP, la stessa su cui sono state costruite le segmento B di PSA (come la Peugeot 208 e l’Opel Corsa). La vettura sarà, quindi, anche elettrica a zero emissioni e potrà contare su di un comparto tecnico affidabile e già ben rodato grazie ai progetti sviluppati da PSA prima della fusione. Ancora da definire lo stabilimento di produzione. La nuova Ypsilon sarà realizzata, molto probabilmente, fuori dall’Italia.

Lancia Ypsilon

Nel futuro di Lancia, invece, potrebbe non esserci il B-SUV, già al centro di rumors negli ultimi mesi. Il modello, che secondo le indiscrezioni dovrebbe far parte della nuova famiglia di B-SUV da realizzare a Tychy (ad oggi sono stati confermati i modelli Jeep e Fiat mentre non c’è ancora l’ok per il modello Alfa Romeo). Lancia potrebbe scegliere di non realizzare il B-SUV per puntare su altri segmenti.

Nel corso dei prossimi anni, infatti, Lancia potrebbe lanciare due nuovi SUV, uno di segmento C ed uno di segmento D, in grado di rafforzare l’immagine premium del marchio. Per il futuro, Lancia non inseguirà i volumi di vendita ma punta ad essere riconosciuta come marchio premium e il progetto di due SUV più grandi potrebbe servire a tale scopo. Il SUV di segmento C potrebbe essere realizzato su base Alfa Romeo Tonale.

La nuova Lancia Delta per completare la gamma

A completare la gamma di nuova generazione di Lancia potrebbe esserci la nuova Lancia Delta, modello destinato a diventare il nuovo simbolo del marchio. Ancora oggi, la Delta viene riconosciuta come un’auto iconica e molto apprezzata da collezionisti e appassionati. La realizzazione di una nuova generazione, da sviluppare sulla nuova piattaforma Medium, potrebbe rappresentare il giusto completamento della gamma.

È chiaro che per attendere delle conferme ufficiali sul futuro del marchio Lancia sarà necessario attendere il piano industriale di Stellantis. Tale piano dovrebbe essere ufficializzato nel corso dei prossimi mesi, probabilmente entro la fine dell’anno in corso. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

lancia-novita

Lancia: importante nomina

Importante novità per Lancia. La casa automobilistica piemontese nelle scorse ore ha annunciato la nomina di Jean-Pierre Ploué,…
Total
1
Share