Citroen C3: la versione per l’India sarà svelata a settembre

La versione indiana di Citroen C3, che di recente è stata avvistata anche in Spagna, farà il suo debutto nel mese di settembre
Nuova Citroen C3
Nuova Citroen C3

Per stabilire la sua strategia di sviluppo in India, Citroën presenterà a settembre una nuova C3 “low cost”, una sorpresa in fase di sviluppo sulle strade spagnole. Ma questa auto, a quanto pare, non avrà nulla a che fare con la futura versione europea prevista per il 2023. Sorpresa sulle strade andaluse in tenuta mimetica, la C3 indiana ha adottato specifiche che consistevano nel ridurre il più possibile i costi.

Citroen C3: la versione indiana debutterà a settembre

Per questo, l’ex gruppo PSA ha affidato agli ingegneri di Tata Consulting la missione di smontare la piattaforma CMP al fine di sviluppare un C3 in linea con la domanda locale. In termini di prezzo ma anche di dimensioni visto che farà parte del segmento dei modelli con meno di 4 metri, il più grande mercato in India. Questo spiega il taglio di dimensioni in stile Suzuki Ignis o Dacia Spring.

Sostituendo Linda Jackson alla guida del marchio nel gennaio 2020, Vincent Cobée ha trovato sulla sua scrivania la cartella delle future C3 (Europa, India e Sud America). L’obiettivo iniziale era quello di produrre tutte e tre le versioni a basso costo. Impensabile per il boss del brand che riteneva che la qualità dell’auto sarebbe stata troppo lontana dalle aspettative dei clienti europei.

Dalla primavera 2020 il progetto CC21 ha quindi preso una piega diversa. Se si accettava che il design sarebbe stato diverso dalla versione indiana, Vincent Cobée ha ottenuto che la versione europea fosse sulla base tecnica della Peugeot 208, prodotto nello stesso stabilimento slovacco di Trnava. Tuttavia, ha dovuto fare concessioni tecniche (insonorizzazione, dotazione tecnologica, diversità della gamma, ecc.) per posizionare la futura C3 a prezzi inferiori a quelli della vettura della casa del Leone.

Se la Citroën C3 sarà disponibile per la prima volta in versione elettrica, si differenzierà dalla Peugeot e-208 con due versioni accessibili, internamente chiamate Eco. Sviluppate anche in India, ospiteranno motori di bassa potenza (circa 50 e 80 CV) alimentati da batterie da circa 30 e 40 kWh fornite dalla cinese Svolt che li produrrà in un nuovo stabilimento in Germania.

Ti potrebbe interessare: Citroën lancerà auto elettrica per rivaleggiare con Dacia Spring

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share