Vettel:
Vettel: "La Ferrari non ha ancora trovato il modo di raggiungere la Mercedes"

Sebastian Vettel ammette che la Ferrari ancora non sa perfettamente i motivi che hanno causato le sue fluttuazioni nelle prestazioni durante i primi Gran Premi della stagione di Formula 1 2019.

Dopo un forte pre-campionato, la Ferrari è stata annunciata come una delle prime favorite dai suoi principali rivali Mercedes e Red Bull, ma la Scuderia deve ancora vincere una gara nei primi 4 weekend di gara, mentre la Mercedes ha registrato quattro doppiette consecutive.

Le parole di Sebastian Vettel

La Ferrari ha ammesso di aver faticato a portare le gomme 2019 di Pirelli nella finestra di lavoro ottimale del Gran Premio dell’Azerbaigian, con Vettel che ha paragonato il passo della sua SF90 al tentativo di risolvere un cubo di Rubik.

La risposta onesta è che non lo sappiamo del tutto“, ha risposto Vettel quando gli è stato chiesto cosa fosse cambiato tra i test e l’apertura della stagione di Melbourne.

La macchina è stata davvero ottima nei test, siamo arrivati ​​in Australia e abbiamo faticato un po’ a provare lo stesso. Penso che le prime quattro gare per noi siano state un po’ con alti e bassi, c’erano tratti in cui la macchina era veramente buona e altre parti in cui non andava proprio. In fondo penso che sappiamo che la macchina è forte, quindi penso che stiamo cercando di mettere giù i pezzi e capire, ma non abbiamo trovato un proiettile d’argento”. 

La Ferrari ha portato avanti il ​​suo primo aggiornamento del motore della stagione e Vettel spera che la squadra possa riprendere alcune delle sue promettenti prestazioni nel Gran Premio di Spagna di questo weekend a Barcellona, ​​la sede che ha ospitato i test invernali.

Questo fine settimana sarà interessante per noi perché abbiamo avuto un buon feeling qui non molto tempo fa“, ha spiegato. “Sono abbastanza sicuro di essere a conoscenza di quello che ricordo di come si sentiva la vettura e sarà interessante vedere come si comporta la macchina nei prossimi giorni, ma sono abbastanza fiducioso se riusciremo ad arrivare a quel livello saremo competitivi. Speriamo di migliorare la macchina. Abbiamo portato e introdotto alcuni pezzi a Baku già nell’ultima gara e un’altra serie di nuove parti qui, quindi vogliamo rendere l’auto più veloce. Qua e là eravamo abbastanza veloci ma non abbastanza veloci nel complesso per mettere le vetture in prima fila ad ogni evento. Ci manca un po’ ma penso che nel complesso il pacchetto sia promettente. Sappiamo di avere una macchina forte, abbiamo faticato un po’ a mettere insieme”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here