Stellantis sta esaminando lo spin-off degli stabilimenti Opel a Rüsselsheim e Eisenach

Gli stabilimenti di Eisenach e Rüsselsheim potrebbero essere tolti da Stellantis a Opel
stellantis
Stellantis

Stellantis sta valutando di rimuovere la responsabilità degli stabilimenti di Eisenach e Rüsselsheim dalla sua controllata tedesca Opel. Il gruppo sta considerando di sviluppare i due impianti di produzione nelle proprie organizzazioni legali e di produzione, ha detto giovedì sera un portavoce del gruppo. Cooperazione e flessibilità all’interno della rete produttiva Stellantis dovrebbero essere ulteriormente rafforzate. Il passo ha lo scopo di aiutare a garantire posti di lavoro a lungo termine.

Ciò sarà ottenuto, tra l’altro, attraverso una più semplice allocazione dei prodotti attraverso l’indipendenza degli impianti e l’implementazione di soluzioni più efficienti in loco. Il portavoce ha sottolineato che lo stabilimento di Eisenach era già stato indipendente dal 1990 alla fine del 2013. “Naturalmente, le condizioni di lavoro per tutti i dipendenti dovrebbero rimanere invariate, i contratti collettivi di lavoro e gli accordi di lavoro esistenti dovrebbero continuare ad applicarsi. Ora vogliamo parlare con le parti sociali dell’esatta struttura”, ha affermato. Lo aveva già riferito l'”Handelsblatt”.

Opel ha annunciato una settimana fa che circa 1.300 dipendenti sarebbero stati assunti a orario ridotto e che la produzione del SUV Grandland X sarebbe stata parzialmente trasferita a Sochaux, in Francia. Stellantis ha assicurato giovedì in una e-mail a Reuters che la produzione riprenderà all’inizio del 2022 a Eisenach, ma i sindacati temono che il regime di lavoro ridotto sia in realtà il preludio a una chiusura definitiva dello stabilimento, dove vengono assemblati i Grandland X motori ibridi ricaricabili.

“Non lo permetteremo”, avverte il capo del consiglio sindacale della fabbrica, Uwe Loesche, in una dichiarazione pubblicata giovedì sul sito web del sindacato IG Metall. In Francia, anche diversi sindacati Stellantis hanno criticato a fine settembre l’applicazione del contratto di disoccupazione parziale concluso a fronte di un calo della produzione causato dalla carenza di semiconduttori.

Ti potrebbe interessare: Stellantis investirà 229 milioni di dollari in tre impianti dell’Indiana

stellantis
Stellantis sta valutando di rimuovere la responsabilità degli stabilimenti di Eisenach e Rüsselsheim dalla sua controllata tedesca Opel

Ti potrebbe interessare: FCA Canada: class action contro gli EGR di alcuni veicoli per rischio di incendio

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share