Stellantis ottiene i finanziamenti per la prossima Gigafactory

Nuove risorse per Stellantis
stellantis
Stellantis

Stellantis sta lavorando alla creazione di una rete di Gigafactory, ovvero stabilimenti interni per la produzione di batterie da utilizzare per le auto elettriche che il gruppo produrrà nel corso dei prossimi anni. Attualmente, i piani dell’azienda prevedono la realizzazione di almeno tre Gigafactory in Europa, per sostenere la produzione dei tanti stabilimenti di auto sparsi per tutto il continente.

In queste ore, Stellantis ha ricevuto una nuova serie di finanziamenti pubblici per il completamento di una delle sue Gigafactory. A beneficiare dei nuovi fondi è la futura Gigafactory di Kaiserslautern in Germania. Il Governo tedesco, infatti, ha erogato oltre 400 milioni di euro di sussidi al gruppo per l’accelerazione del progetto della nuova Gigafactory.

Ricordiamo che Stellantis sta lavorando al nuovo impianto come parte di una joint venture con la Saft, sussidiaria di Total. Il progetto è stato avviato da PSA, prima della fusione con FCA, e viene sviluppato in parallelo ad un progetto analogo in Francia. Il gruppo PSA, infatti, aveva in progetto di realizzare due Gigafactory in Europa per sostenere la produzione futura di auto elettriche.

In totale, il finanziamento per la Gigafactory tedesca è pari a 436 milioni di euro di cui 51 milioni sono stati messi a disposizione dal Governo centrale e la restante parte dalle autorità federali. Il nuovo impianto permetterà la creazione di circa 2 mila posti di lavoro diretti. Complessivamente, è previsto un investimento totale di 2 miliardi di euro per la completa riconversione di quello che era un impianto di produzione di Opel.

L’obiettivo di Stellantis è avviare la produzione di batterie a Kaiserslautern entro i prossimi due anni. A regime, la produttività annuale sarà di almeno 24 GWh, un quantitativo sufficiente a sostenere la produzione di 500 mila veicoli in futuro. Per il 2023, però, solo parte dello stabilimento sarà pronto con una produzione di 8 GWh. Un secondo aggiornamento arriverà nel 2025.

Contestualmente, Stellantis porta avanti il progetto “gemello” della Gigafactory francese a Dourin. Tale stabilimento registrerà tempistiche di avviamento simili. Anche in questo caso, la capacità produttiva iniziale sarà inferiore rispetto ai target definitivi che verranno raggiunti gradualmente.

La Gigafactory italiana di Stellantis sarà situata a Termoli

Lo scorso mese di luglio, il gruppo ha confermato la volontà di riconvertire lo stabilimento di Termoli, attuale sede di produzione di motori e cambi per alcuni modelli di Stellantis. Nel sito di produzione molisano verranno realizzate le batterie per le auto elettriche del futuro. L’annuncio, per il momento, non ha fatto seguito al rilascio di ulteriori informazioni.

Il progetto registrerà una decisa accelerazione nel corso dei prossimi mesi. Maggiori dettagli dovrebbero emergere in occasione dell’annuncio del piano industriale di Stellantis, atteso per fine anno. Di certo, la riconversione di Termoli non sarà immediata e richiederà alcuni anni di transizione.

Da notare che, almeno inizialmente, Stellantis punta a ridurre il personale a Termoli, avviando un programma di uscite anticipate. Successivamente, con la produzione di batterie che sarà entrata a regime, l’azienda potrebbe avviare nuove assunzioni per il sito molisano. Ulteriori aggiornamenti arriveranno a breve.

Complessivamente, il piano di Stellantis è realizzare almeno 5 Gigafactory raggiungendo una capacità produttiva di almeno 260 GWh tra Nord America e Europa. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share