Stellantis: Gigafactory a Termoli, il gruppo investirà oltre 30 miliardi di euro fino al 2025

Stellantis investirà oltre 30 miliardi in software ed elettrificazione, ufficiale la nuova Gigafactory a Termoli
stellantis gigafactory

Il gruppo automobilistico Stellantis, frutto della fusione tra i consorzi PSA e FCA , ha presentato oggi la sua strategia di elettrificazione che prevede l’investimento di 30 miliardi di euro che sarà dedicato a proseguire con l’elettrificazione dei modelli e lo sviluppo del software fino al 2025.

Carlos Tavares, CEO di Stellantis, ha spiegato che “il cliente è sempre al centro di Stellantis e il nostro impegno in questo piano di investimenti di oltre 30.000 milioni di euro è offrire veicoli iconici che abbiano le prestazioni, la capacità, lo stile, il comfort e l’autonomia elettrica che si adattano perfettamente alla tua vita quotidiana.”

“La strategia che presentiamo oggi si concentra sulla giusta quantità di investimenti nella tecnologia giusta per raggiungere il mercato al momento giusto, garantendo che Stellantis guidi la libertà di movimento nel modo più efficiente, conveniente e sostenibile”, ha affermato il boss portoghese.

Il consorzio franco-italo-americano punta a diventare il leader di mercato per i veicoli a basse emissioni. Fino al 2030, quindi, il gruppo prevede che le vendite di autovetture a basse emissioni rappresenteranno il 70% delle consegne in Europa, dieci punti percentuali al di sopra delle attuali stime gestite dal settore. Da parte sua, Stellantis stima che entro la fine del decennio la combinazione delle vendite di autovetture e veicoli commerciali leggeri negli Stati Uniti supererà il 40%.

Per attuare questa strategia, Stellantis prevede di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nello sviluppo di software, inclusi investimenti azionari effettuati in joint venture per finanziare le proprie attività, mirando a rimanere il 30% più efficiente del settore. Spese in conto capitale e R&S rispetto alle entrate.

Il gruppo rimane impegnato a far crescere la propria leadership nei veicoli commerciali in Europa e a rafforzare la propria posizione in Nord America, puntando al contempo a diventare il leader mondiale nei veicoli commerciali elettrici. Sfruttando le conoscenze e abbracciando le sinergie, il lancio dell’elettrificazione dei veicoli commerciali si estenderà a tutti i prodotti e a tutte le regioni nei prossimi tre anni, compresa la consegna di veicoli commerciali leggeri alimentati a celle a combustibile a idrogeno, che raggiungerà la fine di quest’anno.

D’altra parte, il gruppo ha annunciato che avrà un totale di cinque gigafabbriche. L’Europa ne avrà in totale tre, quelle già annunciate attraverso la joint venture tra PSA e Total, denominata Automotive Cells Company (ACC) . Sono già in costruzione le gigafabbriche di Douvrin (Francia) e Kaiserslautern (Germania) e l’ultima sarà quella di Termoli (Italia), stabilimento Fiat dedicato alla produzione di motori. Allo stesso modo, il consorzio avrà anche due gigafabbriche in Nord America.

La strategia del gruppo per la fornitura di batterie per veicoli elettrici è garantire oltre 130 gigawattora (GWh) di capacità entro il 2025 e oltre 260 GWh entro il 2030. Secondo le previsioni del gruppo, l’idea è che entro il 2026 il costo di proprietà dei veicoli elettrici sarà lo stesso dei modelli a combustione interna.

Ti potrebbe interessare: Stellantis fa meglio del previsto nel primo semestre 2021

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share