Stellantis: forti polemiche a Detroit

Stellantis deve fare i conti con le accuse del vicinato per i cattivi odori che arrivano dal suo stabilimento di Detroit
stellantis
Stellantis

I residenti che vivono vicino allo stabilimento di assemblaggio Stellantis Mack sul lato est di Detroit affermano che i fumi dell’impianto stanno causando loro il bruciore alla gola. “Ho un bruciore in gola”, ha detto Victoria Thomas. “È come un’ustione chimica.” Thomas ha detto che le faceva così male la gola che giovedì ha chiamato l’impianto di assemblaggio.

Ha detto che i fumi della fabbrica le hanno fatto male alla gola e agli occhi. Il nuovo stabilimento produce Jeep Grand Cherokee e impiega migliaia di persone. È una parte così fondamentale dello sviluppo economico della città che il sindaco Mike Duggan ha pronunciato il suo discorso sullo stato della città del 2021 all’interno dello stabilimento.

Lo stabilimento di Stellantis, dove vengono costruite e verniciate le ultime versioni del SUV Grand Cherokee, incluso un imminente modello elettrico ibrido plug-in, è stato acclamato come un motore di lavoro per una zona in difficoltà della città da quando è stato annunciato come parte di un 4,5 miliardi di dollari di investimenti aziendali nel sud-est del Michigan nel 2019, prima che Stellantis venisse creata dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles e il produttore di Peugeot PSA Group quest’anno.

A giugno, la società ha affermato che il suo investimento ha portato all’assunzione di 2.100 Detroiters per il suo stabilimento di Mack e 3.600 Detroiters in altre strutture Stellantis. Ai Detroiters è stata data una finestra di assunzione anticipata come parte di quel processo.

Ma l’impianto di Mack ha attirato le critiche dei vicini e degli attivisti, che hanno sollevato alcune delle loro più forti lamentele contro quello che chiamano razzismo ambientale a causa della vicinanza dell’impianto alle case in un’area a maggioranza nera di una città a maggioranza nera.

L’argomento è che le persone di colore che sono già colpite in modo sproporzionato da altri fattori negativi, come la povertà, sopportano molto più della loro giusta quota del carico dell’inquinamento industriale, un problema che può essere visto in tutto il paese e in altre aree di Detroit. I critici spesso notano che l’azienda è autorizzata, attraverso i suoi permessi, a compensare le emissioni a Detroit tagliando le emissioni presso la sua Warren Truck Assembly nella contea di Macomb.

Ora, le voci della comunità che sono state più critiche nei confronti del progetto Mack stanno rivendicando alcune rivendicazioni sulle loro preoccupazioni ambientali. Il mese scorso, il Dipartimento dell’Ambiente, dei Grandi Laghi e dell’Energia del Michigan, noto anche come EGLE, ha emesso un avviso di violazione alla società. Il personale della divisione della qualità dell’aria del dipartimento “ha osservato odori persistenti e discutibili di vernice/solvente” che interessavano le aree residenziali sottovento all’impianto durante tre visite nell’area alla fine di agosto e all’inizio di settembre come parte di un’indagine sui reclami relativi agli odori.

Stellantis ha detto che sta esaminando l’avviso di violazione. “Prendiamo seriamente tutte le questioni ambientali e comprendiamo la nostra responsabilità di essere un buon vicino. Stiamo lavorando con EGLE per identificare e risolvere eventuali dubbi in modo affermativo”, secondo una dichiarazione dell’azienda inviata dalla portavoce Jodi Tinson il 1 ottobre.

Ti potrebbe interessare: Stellantis investirà 229 milioni di dollari in tre impianti dell’Indiana

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share