Stellantis continua a fare i conti con la crisi dei chip

Si ferma un nuovo stabilimento del gruppo
stellantis

La crisi dei chip sta rallentando la produzione dell’intero settore automotive in questi mesi e Stellantis è tra le aziende più colpite, in particolare in Europa. Nel corso dei prossimi giorni, infatti, il gruppo registrerà un nuovo stop per la produzione in uno dei suoi principali stabilimenti europei. La causa di tale stop è, ancora una volta, la crisi dei chip e la carenza di semiconduttori necessari al completamento dell’assemblaggio dei veicoli.

Questa volta, a fermarsi sarà lo stabilimento di Vigo in Spagna. Per il sito iberico sono previsti due giorni di stop produttivo a causa della carenza dei chip necessari alla produzione. Lo stabilimento di Vigo già da tempo deve fare i conti con i problemi con le forniture che continuano ad essere a singhiozzo da oramai diversi mesi. Il sito è tra i più colpiti tra gli impianti di Stellantis.

Ricordiamo che anche alcuni siti francesi del gruppo oltre allo stabilimento italiano di Melfi stanno facendo registrare costanti blocchi per la produzione proprio a causa della crisi dei chip. In questa settimana, invece, si registrerà la ripartenza della produzione a Tychy, sito polacco del gruppo dove vengono prodotte la Fiat 500 a benzina e la Lancia Ypsilon. Secondo alcune indiscrezioni, però, la ripresa sarà breve e nelle prossime settimane ci saranno nuovi stop.

Come confermato dal gruppo nel corso delle ultime settimane, una soluzione dei problemi legati alla carenza di forniture è ancora molto lontana.

La crisi dei chip continuerà anche nei prossimi mesi

Le previsioni di Stellantis, arrivate al termine del primo trimestre del 2021, si stanno rivelando essere corrette. Il gruppo aveva predetto un peggioramento della crisi nel corso del trimestre terminato il 30 giugno ed una situazione di stabilità per il terzo trimestre dell’anno che terminerà il prossimo 30 settembre. Una ripresa in base alle stime di Stellantis dovrebbe arrivare soltanto sul finire del 2021.

Nel frattempo, quindi, la crisi dei chip continuerà a caratterizzare le attività produttive dei siti di Stellantis. Il gruppo non sembra aver trovato una soluzione al problema della carenza delle forniture. L’unica strada da seguire è quella del periodico stop della produzione per adeguare le attività ai componenti effettivamente disponibili.

Un aggiornamento sulla crisi dei chip per Stellantis dovrebbe arrivare nelle prossime settimane, in occasione dell’annuncio dei risultati finanziari del primo semestre del 2021. Continuate a seguirci per maggiori dettagli.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share