Fiat

PSA e FCA: Bruxelles potrebbe richiedere alcune condizioni

Fiat Chrysler e PSA

La Commissione europea potrebbe richiedere alcune condizioni per dire di si alla fusione tra PSA e Fiat Chrysler, secondo quanto riferito da Reuters lunedì, citando fonti a conoscenza della questione. Secondo l’agenzia, Bruxelles è preoccupata per l’elevata quota di mercato della nuova unità derivante dal matrimonio tra le due case automobilistiche nel segmento dei piccoli furgoni e potrebbe chiedere condizioni per dare il via libera alla fusione. I due gruppi sono stati informati delle preoccupazioni delle autorità europee garanti della concorrenza la scorsa settimana, ha aggiunto Reuters.

La Commissione europea potrebbe richiedere alcune condizioni per dire di si alla fusione tra PSA e Fiat Chrysler

Nel caso in cui i due gruppi non riuscissero a dissipare le preoccupazioni della Commissione e rifiutassero di offrire concessioni entro mercoledì, Bruxelles “potrebbe aprire un’indagine di quattro mesi sulla fusione proposta”, ha anche scritto Reuters. Contattati da Agefi-Dow Jones, un portavoce della Commissione europea, un portavoce di PSA e un portavoce di Fiat Chrysler non hanno voluto commentare queste indiscrezioni. PSA e Fiat Chrysler hanno in programma di finalizzare la fusione prima della fine del primo trimestre del 2021.

Annunciato nell’autunno del 2019, il matrimonio tra PSA e FCA creerà il quarto produttore mondiale per volume e il terzo per fatturato, con un fatturato annuo di 8,7 milioni di veicoli e un fatturato consolidato di quasi 170 miliardi di euro . A metà maggio, i due produttori hanno assicurato che il completamento della fusione prevista dovrebbe avvenire nei tempi previsti, entro la fine del primo trimestre del 2021.

Ti potrebbe interessare: Dongfeng estende la JV con PSA nonostante la vendita di quote per favorire la fusione con FCA

I sindacati di PSA danno cenno di fusione con FCA

La Commissione europea potrebbe richiedere alcune condizioni per dire di si alla fusione tra PSA e Fiat Chrysler

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler segnala il coronavirus come un rischio a livello globale per il suo business

Notizie Correlate
Fiat

Fiat richiama Mobi e Grand Siena per rischio caduta specchietti

Fiat

Nuova Fiat Cronos al debutto in Brasile

Fiat

Fiat Argo Abarth: ecco come potrebbe essere

Fiat

Fiat Toro: 300 mila unità prodotte