Papua Nuova Guinea non riesce a vendere la controversa flotta Maserati

La Papua Nuova Guinea non riesce a vendere le 40 Maserati Quattroporte acquistate nel 2018 acquistate per il vertice di cooperazione economica Asia-Pacifico
Maserati
Maserati

La Papua Nuova Guinea ha un problema: il 2018 ha visto la piccola nazione del Pacifico ospitare il vertice di cooperazione economica Asia-Pacifico, o APEC. L’evento ha stimolato una spesa controversa che si è estesa fino all’acquisto di una flotta di veicoli di lusso Maserati per trasportare i dignitari in visita. Ora, il governo sta avendo molti problemi a cedere i veicoli che sono in eccedenza rispetto ai requisiti, riporta The Guardian.

Nel 2018 sono state acquistate quaranta berline Maserati Quattroporte, spendendo ben 20 milioni di kina, equivalenti a circa $ 6 milioni di dollari nel 2018. Anche altri tre Bentley Flying Spurs facevano parte della flotta. Le auto sono state trasportate nella nazione insulare da Boeing 747 noleggiati, con il governo che insisteva sul fatto che i veicoli sarebbero stati rapidamente venduti ad acquirenti privati ​​sulla scia dell’evento di due giorni.

Tuttavia, questo semplicemente non è accaduto. I rapporti solo pochi mesi dopo indicavano che le auto non si stavano vendendo “come il pane” come aveva inizialmente affermato il ministro dell’APEC Justin Tkatchenko. Solo due veicoli erano stati venduti, una Maserati e una Bentley a testa, con una seconda Bentley donata al governatore generale dal governo del PNG. I funzionari locali hanno attribuito il problema alla gestione della procedura di gara. Tkatchenko ha dichiarato che le offerte ricevute erano “troppo basse e irragionevoli” in assenza di un adeguato prezzo di riserva fissato per le vendite.

L’obiezione all’acquisto dei veicoli è stata pesante fin dall’inizio. Sia i cittadini che i parlamentari dell’opposizione hanno sostenuto che anche cercare di vendere oltre 40 auto di lusso ai cittadini di un paese impoverito sarebbe stata una follia.

Allo stesso modo, l’idea di spendere milioni di dollari per una conferenza di due giorni in un paese che affronta grandi problemi con le infrastrutture di base e l’assistenza sanitaria era notevolmente impopolare. Paul Barker, direttore esecutivo del PNG Institute of National Affairs, ha riassunto la rabbia e la frustrazione provate nei confronti del governo. “L’acquisto dimostra una grave mancanza di lungimiranza e deludente, apparente disponibilità a sperperare fondi pubblici, in un paese in via di sviluppo, dove i beni pubblici di base, dalle strade di accesso ai servizi sanitari, sono ampiamente non disponibili o gravemente al di sotto degli standard”, ha affermato Baker.

Secondo l’attuale ministro delle finanze, John Pundari, ha annunciato che i veicoli saranno ora messi in vendita al prezzo di 400.000 kina, ovvero circa $ 113.000 USD. Non è uno sconto enorme rispetto al prezzo di acquisto originale, dato che si tratta di veicoli usati che sono rimasti in un capannone per quasi tre anni. Per fare un confronto, una Maserati Quattroporte del 2018 con meno di 20.000 miglia può essere acquistata dalla vicina Australia per meno di $ 100.000 USD. Pundari ha definito l’acquisto originale un “terribile errore” e “se avessimo avuto un po’ di lungimiranza, le Maserati non sarebbero state acquistate”.

Ti potrebbe interessare: La nuova Maserati GranTurismo ipotizzata in un render

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share