Mattia Binotto: “Le pole position conquistate non rappresentano le vere prestazioni della SF21”

Mattia Binotto mette in guardia sulle prestazioni della Ferrari
Mattia Binotto
Mattia Binotto

Mentre la trasferta monegasca di Charles Leclerc era terminata prima ancora che fosse iniziata, il giovane messo da parte per un problema al cambio, a Baku ha replicato la pole, arrivando poi al quarto posto, pur beneficiando della foratura di Max Verstappen e dell’errore fatto da Lewis Hamilton.

Nel frattempo, il compagno di squadra Carlos Sainz è arrivato secondo a Monaco ma ottavo a Baku. Tale era la forza di Leclerc in qualifica, e la Ferrari per gran parte del weekend di Baku, che alcuni si sono chiesti se l’exploit della Casa di Maranello sia sul punto di affrontare i due top team del momento, RedBull e Mercedes. Mattia Binotto, però, “spegne” le speranze definendo che la monoposto non è ancora a quel livello.

L’intervista a Mattia Binotto

Ovviamente ci sono due vetture davanti a noi che sono ancora più forti, senza dubbio“, ha detto Binotto. “È stato fantastico avere la pole position sia a Monaco che a Baku, ma non credo che questo rifletta la nostra vera prestazione complessiva. Penso che ci siano due vetture più forti. Ma stiamo progredendo“, ha insistito. “Stiamo progredendo perché alla fine stiamo imparando a conoscere la macchina, la stiamo sfruttando meglio rispetto all’inizio della stagione. E sappiamo che ci saranno degli sviluppi in arrivo in futuro.

Quindi, nel complesso, penso che siamo qui“, ha aggiunto. “In gara credo che speravamo in un passo generale migliore, viste le qualifiche. Sapevamo che sulla morbida avremmo faticato“, ha ammesso, riferendosi alla gara di Baku. “Penso che in effetti abbiamo faticato di più con le morbide. Sulle gomme dure, quando avevamo aria pulita avanti a noi, penso che Carlos fosse rappresentativo, ed eravamo più competitivi“, ha aggiunto.

Certamente dobbiamo ancora migliorare il nostro passo in gara, senza dubbio. Ma non credo che nel complesso, siamo stati scarsi nelle prestazioni con aria pulita. Soffrivamo nell’aria sporca, menzionata da entrambi i piloti, ed è qui che dobbiamo concentrare la nostra analisi“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share