Maserati: il piano di rilancio vale 2,5 miliardi di euro di investimenti

Nei prossimi mesi arriveranno il Grecale e la nuova generazione di GranTurismo
maserati-grecale-tavares

Rilanciare Maserati, completarne la gamma (elettrificandola) e affermare il marchio come un nuovo punto di riferimento del mercato delle auto di lusso richiederà un massiccio investimento, in parte già avviato. Complessivamente, Maserati, ora guidata dal nuovo amministratore delegato Davide Grasso, potrà contare su 2.5 miliardi di euro di investimenti. Nel corso dei prossimi anni, grazie a queste ingenti risorse, Maserati beneficerà di un vero e proprio rinnovamento della gamma che si tradurrà in un espansione del numero di modelli disponibili andando a sopperire alle carenze registrate in questi anni.

Il vero piano di rilancio di Maserati è iniziato con il debutto della Maserati MC20, un progetto che, come confermano le ultime indiscrezioni, potrebbe essere la base di partenza della nuova Ferrari ibrida. La nuova MC20 è solo l’inizio della svolta del marchio del Tridente destinato a registrare una rapida crescita delle vendite dopo aver distribuito appena 17 mila unità lo scorso anno. L’elettrificazione sarà una parte centrale del piano futuro di Maserati.

Il piano futuro di Maserati è già definito ma non è ancora ufficializzato in ogni dettaglio. Come vedremo nel paragrafo successivo, solo alcuni modelli hanno già una finestra di lancio. Altri progetti, realizzati sulla nuova piattaforma Stellantis in arrivo tra il 2023 e il 2024, saranno pronti solo successivamente.

Maserati MC20
Maserati MC20

Il rilancio parte con il Maserati Grecale

Dopo la Ghibli e il Levante in versione (mild) Hybrid ci saranno tante novità per la gamma del Tridente. Il primo progetto in calendario è quello del nuovo Maserati Grecale a cui andrà una fetta considerevole dell’investimento previsto da Stellantis per il brand. Il Grecale, realizzato su piattaforma Giorgio (prossima ad evolversi nella nuova Stellantis Large), debutterà nel corso del secondo semestre del 2021. Il modello, come noto, sarà prodotto a Cassino. Già ad inizio 2022, il Grecale dovrebbe essere il modello Maserati più venduto.

Il SUV potrà contare su di una variante mild hybrid, probabilmente con lo stesso quattro cilindri 2.0 turbo di Ghibli e Levante Hybrid, e su di una variante Trofeo, dotata di una versione depotenziata del V6 della MC20. In futuro, grazie alle potenzialità della nuova Stellantis Large, il Grecale sarà anche elettrico al 100% entrando a far parte della nuova gamma Folgore costituita da modelli a zero emissioni.

Entro la fine del 2021 dovrebbe esserci anche il debutto della nuova generazione di Maserati GranTurismo, in produzione a Mirafiori e destinata a poter contare su di una variante elettrica. Il prossimo anno toccherà alla GranCabrio di nuova generazione ed in cantiere c’è anche una variante cabrio della MC20. La stessa MC20 sarà realizzata anche in versione Folgore e emissioni zero.

Il maxi investimento di Maserati prevede la realizzazione di nuove generazioni della Quattroporte e del Levante. I due nuovi modelli verranno realizzati sulla Stellantis Large, sempre nel polo torinese. Entrambi i modelli potrebbero entrar a far parte della gamma Folgore. Il debutto dovrebbe arrivare a partire dal 2024. Maggiori dettagli in merito arriveranno nelle prossime settimane.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share