Maserati Grecale: presentazione rinviata

Maserati rinvia la presentazione di Grecale al 2022, citando come motivo la crisi globale di mancanza di semiconduttori
Maserati Grecale

Maserati rinvia la presentazione di Grecale al 2022, citando la crisi globale di mancanza di semiconduttori che, come sostiene, non le consentirà di raggiungere i tassi di produzione che vorrebbe per il suo nuovo SUV più piccolo. “A causa della mancanza di semiconduttori, la produzione non ha potuto soddisfare la domanda globale prevista”, afferma la nota, aggiungendo che posticiperà la premiere del nuovo SUV al 2022 senza fornire ulteriori dettagli sulla nuova data. In ogni caso, va precisato che il SUV italiano doveva essere presentato il 16 novembre e ovviamente, a prescindere dai rinvii, è già “pronto per la guerra”.

In termini di informazioni finora note su di esso, Grecale sarà inserito nella gamma sotto Levante e il design sarà una miscela del linguaggio estetico introdotto da Levante e la supercar MC20 che è l’ultima nuova creazione di Maserati. Sulla base delle sue immagini mimetiche formali e informali, la silhouette di Grecale dovrebbe bilanciarsi tra classico e coupé-SUV trasudando dinamismo e spaziosità, come richiesto dalla sua lunghezza che dovrebbe raggiungere i 4,7 metri. Il punto di partenza per il nuovo SUV dovrebbe essere l’architettura che utilizza l’Alfa Romeo Stelvio che nel caso di Grecale dovrebbe ospitare potenti motori a benzina e unità elettriche.

In particolare, le informazioni collocano nel SUV il motore V6 3.0 litri che alimenta anche la MC20, con la differenza che in questo caso verrà utilizzata una versione da meno di 630 CV. Contestualmente sarà disponibile il nuovo SUV e una versione mild hybrid che dovrebbe sfruttare i 330 CV complessivi della Ghibli con motore 2.0 litri e impianto elettrico ausiliario, mentre la gamma sarà completata da una versione puramente elettrica con il caratteristico “Folgore” (fulmine) e avviando una piattaforma diversa.

Sebbene non si sappia molto sulla versione elettrica, si prevede che disponga di un circuito di ricarica da 800 Volt che consentirà di ricaricare le batterie con caricabatterie ad alta velocità fino a 300 kW. Quello che è divenuto noto, invece, è l’intenzione di Maserati di conquistare a Grecale una serie di “titoli” come quello di SUV più veloce della sua categoria, quello con i tempi di accelerazione più brevi oltre a puntare ai primati in fatto di strada comportamento, ma anche la sua spaziosità.

Indicativo anche dell’approccio degli italiani che con il Grecale vogliono finalmente affrontare ad armi pari la concorrenza tedesca in fatto di dotazioni, il nuovo SUV ha promesso il miglior impianto audio della sua categoria.

Ti potrebbe interessare: La Maserati MC20 è un successo, i numeri lo confermano

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share