Luca Napolitano celebra il 115° anniversario della Lancia con un docufilm dal titolo “Eleganza in movimento”

Lancia intraprende oggi un viaggio nel tempo per raccontare i suoi 115 anni di storia, che si celebrerà il 27 novembre
Luca Napolitano Lancia
Luca Napolitano Lancia

Il marchio Lancia intraprende oggi un viaggio nel tempo per raccontare i suoi 115 anni di storia, che si celebrerà il 27 novembre, con gli episodi di un docufilm dal titolo “Eleganza in movimento”. In ogni appuntamento Luca Napolitano, amministratore delegato di Lancia, sarà accompagnato da un ospite, che racconterà insieme la storia di un marchio che continua a caratterizzare i sogni di milioni di appassionati in tutto il mondo.

 “Se Lancia ha così tanti fan in tutto il mondo”, ha detto Luca Napolitano, “lo deve al suo stile unico e all’eleganza e alla bellezza senza tempo delle sue vetture. Nei suoi 115 anni di storia, Lancia ha creato automobili che le persone tengono nel cuore, nonostante il passare del tempo. Vincenzo Lancia aveva una sua personalissima idea di come doveva essere un’auto: dirompente per i concetti tecnici e stilistici dell’epoca, agile e compatta”.

Nel primo capitolo di questo viaggio, chiamato “Timeless Design”, Luca Napolitano dialoga con Jean-Pierre Ploué, che insieme ripercorrono alcune delle tappe fondamentali di questo percorso. Si parte dai primi modelli Lancia, già pionieri ai loro tempi, ad esempio il “12HP”, il primo modello in assoluto nel 1907 con telaio ribassato, molto leggero, dotato di albero motore, in un’epoca in cui tutti usavano ancora “Catene”.

 Si passa poi alle vetture il cui stile si è costruito attorno all’innovazione tecnica che ha fatto del marchio Lancia un pioniere. Basti pensare al meccanismo di apertura delle ante tipo armadio, senza montante centrale, brevettato negli anni ’30 e precursore delle innovazioni che sarebbero seguite nel tempo. Oppure l’Aprilia, nata dalla straordinaria idea di applicare l’aerodinamica a una compatta prodotta in serie.

 In ogni considerazione di Lancia, guardiamo all’artigianalità e alla cura dei dettagli, caratteristiche che da sempre contraddistinguono ogni modello, sia negli interni che nella carrozzeria, come l’iconica Aurelia B24 Spider, con le sue linee ripulite da tutto il superfluo, senza maniglie e ante che si aprono dall’interno, per non “strappare” le sue linee perfette.

 Anche Lancia rappresentava chiaramente un’icona dello stile italiano, con la Thema 8.32 spinta da un motore Ferrari, prestigiosi interni in pelle e una plancia interamente in legno massello. “Lancia non è estetica fine a se stessa, Lancia è design”, ha spiegato Jean-Pierre Ploué, “incarna lo stile italiano”, una combinazione unica di eleganza classica, creatività e passione. Lo dico da designer francese, a cui è stata data una nuova prospettiva di cosa significhi essere italiani da Lancia, così come di come progettare le auto in generale. Lancia sa creare vetture dal design ricercato, ma mai frutto di un mero capriccio creativo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

lancia-novita

Lancia: importante nomina

Importante novità per Lancia. La casa automobilistica piemontese nelle scorse ore ha annunciato la nomina di Jean-Pierre Ploué,…
Total
0
Share