La Ferrari “non può influenzare” la decisione del pilota Alfa Romeo

Binotto ha detto che la Ferrari non può influenzare la decisione di Alfa Romeo sui piloti per il 2022
Alfa Romeo Racing Orlen
Alfa Romeo Racing Orlen

Sebbene Mattia Binotto affermi che la scelta del pilota fa parte delle conversazioni con Alfa Romeo, è irremovibile nel dire che la formazione sia una “scelta indipendente della squadra”. Nel 2019, la Ferrari ha favorito l’arrivo di Antonio Giovinazzi nel team Alfa Romeo ed è stata una decisione della Scuderia di tenerlo in sella per il 2020 e anche quest’anno. La prossima stagione, però, è tutta un’altra storia. Il capo del team Alfa Romeo Fred Vasseur ha chiarito che la formazione 2022 della sua squadra sarà una sua decisione, non quella della Ferrari.

Tuttavia, si dice che Alfa Romeo sia sul punto di abbandonare il pilota della Ferrari Giovinazzi, a Binotto è stato chiesto se ciò avrebbe avuto un impatto sul futuro della Ferrari nel trattare con il team. Binotto ha detto che la decisione finale in merito ai piloti spetta esclusivamente a ciascuna squadra ” in maniera indipendente”. “Penso che sia davvero una scelta della squadra”, ha detto durante la conferenza stampa della FIA di venerdì per il weekend del Gran Premio d’Italia.

“La squadra è davvero indipendente nella scelta del proprio pilota, cosa che è importante anche per noi. “È chiaro anche che Antonio per noi, è il nostro pilota di riserva, è un pilota italiano, fa parte della famiglia Ferrari, è un pilota Ferrari, quindi per noi sarebbe fantastico averlo ancora alla guida di una Formula 1 l’anno prossimo. “Crediamo che sia un buon pilota e in qualche modo merita di avere un posto il prossimo anno ma, come ho detto, non possiamo influenzare la decisione della squadra”. Ma Binotto ha aggiunto: “Come fornitore di power unit, ovviamente penso che valutiamo sempre la collaborazione, la partnership con il team, e ovviamente la scelta del pilota fa parte della valutazione”.

Se Alfa Romeo dovesse abbandonare Giovinazzi a favore di Theo Pourchaire o Guanyu Zhou, i cui sponsor sarebbero disposti a pagare 30 milioni di euro per metterlo in macchina, è probabile che l’italiano resti fuori dalla Formula 1. Sebbene Haas non abbia confermato ufficialmente la formazione 2022, la squadra dovrebbe restare con Mick Schumacher e Nikita Mazepin, con il resto della griglia confermato.

Ti potrebbe interessare: De Vries all’Alfa Romeo, fuori Giovinazzi

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
1
Share