Vasseur mette in evidenza la progressione dell’Alfa Romeo: “Non siamo lontani dalla Q3”

Frédéric Vasseur ha messo in evidenza il miglioramento dell’Alfa Romeo nel 2021 rispetto alla scorsa stagione
Vasseur
Vasseur

Frédéric Vasseur ha messo in evidenza il miglioramento dell’Alfa Romeo nel 2021 rispetto alla scorsa stagione nonostante abbia ottenuto punti in appena due Gran Premi in questa stagione. Il propulsore e il telaio Ferrari meritano più punti di quelli raccolti fino ad oggi, afferma il direttore francese. “Abbiamo sentimenti contrastanti ”, ha riconosciuto in un’intervista a RaceFans: “ La squadra ha fatto un passo avanti. Oggi siamo solo l’1% indietro rispetto ai più veloci. L’anno scorso eravamo al 2%. Ed è così dall’inizio dell’anno ”, ha precisato.

Vasseur ha svelato che i punti deboli del precedente modello Alfa Romeo sono stati corretti, soprattutto gli aspetti relativi al motore Ferrari: ” Parte del lavoro viene dal propulsore, certo. Ma credo che anche la parte ciclistica l’abbia fatta un buon lavoro ”, ha aggiunto. Nonostante i miglioramenti, il team di influenza italiana con sede in Svizzera non riesce a tradurre in pista le evoluzioni della C41 e allude alla sfortuna: “In queste circostanze, abbiamo sofferto per fare punti. Davanti non hai nessun abbandono, quindi quando inizi 12° o 13°, finisci 11°. Ma dobbiamo continuare su questa linea, arriveranno gare caotiche. Non siamo molto lontani dal terzo trimestre ” , ha insistito Vasseur.

Su Antonio Giovinazzi, il boss del team Alfa Romeo Racing crede che lavori meglio di quanto si dice, anche se il pilota italiano passa inosservato davanti all’attenzione mediatica di Kimi Räikkönen : “ Antonio sta migliorando, il suo ritmo sta aumentando. Il mio compito è incoraggiare i miei piloti e ottenere di più ”, ha affermato.

“Conosciamo perfettamente Kimi, ha molta esperienza e sa gestire perfettamente le situazioni di gara “, ha detto Vasseur. Tuttavia, i numeri di Giovinazzi nel 2021 sono positivi, soprattutto in qualifica: “ Penso che uno dei problemi di Antonio finora sia stato il confronto costante con Kimi. Ora ha la possibilità di prendere l’iniziativa in alcune decisioni e può dire: “Ok, voglio farlo”. Questo per lui è un passo avanti “, ha ammesso il francese.

Giovinazzi batte Räikkönen 7-2 il sabato. Le due volte che l’italiano è rimasto alle spalle del finlandese era stato bloccato da Mazepin a Imola e dal suo incidente nelle qualifiche in Azerbaigian. In gara il duello è equilibrato: 4 a 5 a favore del finlandese.

In merito alla prestazione dell’Alfa Romeo, Vasseur ha confessato che l’ Alfa Romeo è stata una delle squadre più colpite dalla regolamentazione della flessibilità delle ali posteriori da parte della FIA a metà stagione. Una decisione che il capo della squadra svizzera ha criticato: ” Non sono un grande fan dei cambi a metà stagione ” , ha detto.

“Siamo andati alle verifiche 10 volte e in tutte abbiamo fatto bene. Eravamo al di sotto della flessione consentita, quindi hanno cambiato il carico intorno al 50% “, ha aggiunto. Vasseur non capisce il doppio metro della FIA.

Ti potrebbe interessare: GP Austria: le interviste post gara a Giovinazzi e Raikkonen

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share