I tagli alla produzione di Stellantis e Ford sollevano preoccupazioni

I tagli alla produzione da parte di Ford Motor e Stellantis a causa della carenza globale di chip semiconduttori
Stellantis
Stellantis

I tagli alla produzione da parte delle case automobilistiche Ford Motor Co e Stellantis NV a causa della carenza globale di chip semiconduttori e gli avvertimenti dei fornitori Robert Bosch e del produttore di chip tedesco Infineon giovedì hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che il problema peggiorerà quest’anno per l’industria.

I tagli alla produzione da parte di Ford e Stellantis preoccupano

Ford ha detto che sta tagliando i turni in due stabilimenti che costruiranno i suoi camioncini F-150 altamente redditizi e più venduti la prossima settimana. Nel frattempo, fonti sindacali hanno detto a Reuters che Stellantis rallenterebbe la produzione nello stabilimento di Melfi, in Italia, la prossima settimana e licenzierebbe 7.000 lavoratori.

Le case automobilistiche globali sono state colte alla sprovvista dalla carenza di semiconduttori cruciali, utilizzati per tutto ciò che riguarda la gestione computerizzata dei motori per un migliore risparmio di carburante alle funzionalità di assistenza alla guida come la frenata di emergenza, evidenziando la necessità di ridurre la dipendenza dai produttori asiatici.

Le case automobilistiche hanno in gran parte ridotto la produzione di veicoli meno redditizi mentre gestiscono la carenza, ma il taglio della produzione da parte di Ford dei suoi camion ad alto profitto farà temere che l’impatto si stia diffondendo.

Bosch e Infineon hanno avvertito che potrebbero esserci ulteriori grattacapi alla produzione poiché la carenza di chip complica la ripresa dagli arresti dovuti alla pandemia dello scorso anno. Volvo Cars ha anche affermato che, sebbene finora avesse evitato la carenza di chip che ha ridotto la produzione di un numero crescente di case automobilistiche, c’era ancora il rischio che potesse essere colpito.

Durante una presentazione dei risultati annuali del 2020, il fornitore di componenti per auto con sede a Stoccarda Bosch ha affermato che la crisi COVID-19 in corso e la carenza di chip peserebbero sulla crescita della produzione automobilistica globale nel 2021.Circa 85 milioni di veicoli usciranno dalle linee di assemblaggio in tutto il mondo quest’anno, più dei 78 milioni prodotti nel 2020 ma ancora al di sotto dei 92 milioni realizzati nel 2019, ha affermato.

La produzione automobilistica globale ha raggiunto un massimo di 98 milioni di veicoli nel 2017.

“Siamo abbastanza positivi”, ha detto l’amministratore delegato di Bosch Volkmar Denner, ma ha aggiunto “abbiamo ancora molta strada da fare per recuperare il ritardo”. Bosch ha affermato di non essere rimasto indenne da quello che ha definito un collo di bottiglia nel mercato globale dei chip.

La casa automobilistica statunitense General Motors Co <GM.N> ha dichiarato mercoledì che taglierà la produzione la prossima settimana, unendosi ad altre case automobilistiche che sono state colpite, tra cui Volkswagen AG, Subaru Corp, Toyota Motor Corp e Nissan Motor Co.

Infineon ha affermato di dover affrontare sfide nel soddisfare la domanda di microcontrollori dell’industria automobilistica a causa dei vincoli di capacità dei produttori a contratto su cui fa affidamento. “La carenza di semiconduttori si fa sentire nell’intera catena di fornitura automobilistica”, ha affermato l’amministratore delegato Reinhard Ploss dopo che Infineon ha riportato i risultati trimestrali.

L’amministratore delegato di Volvo Cars Hakan Samuelsson ha detto a Reuters che la sua azienda, di proprietà della cinese Geely Holding, potrebbe essere presto colpita. “C’è ovviamente un grosso rischio che possa venire qui durante il primo trimestre”, ha detto Samuelsson. “Ma è molto difficile fare previsioni.”

L’Europa ha bisogno di accumulare liquidità per rafforzare la sua industria dei chip, ha detto un membro del consiglio della più grande casa automobilistica del continente Volkswagen, sottolineando la dipendenza dai player stranieri. Martedì, un gruppo di 15 senatori statunitensi ha esortato la Casa Bianca a collaborare con il Congresso per affrontare la carenza globale di semiconduttori che colpisce la produzione automobilistica. Ricordiamo infine che anche a Melfi Stellantis fermerà la produzione per una settimana sempre a causa della carenza di Chip.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share