Ferrari

GP Brasile: intervista post qualifiche a Vettel

GP Brasile: intervista post qualifiche a Vettel

Le qualifiche hanno visto la seconda pole position per Max Verstappen avanti alla Ferrari di Sebastian Vettel e alla Mercedes di Lewis Hamilton. Paul di Resta, ex pilota di F1, come fa di solito in Formula 1, ha intervistato i primi tre qualificati. L’intervista prevede che si inizia a fare domande al poleman, per poi passare rispettivamente al secondo e al terzo. A Max sono andati i complimenti di Di Resta, e Verstappen ha spiegato che la macchina era molto divertente da guidare e sembrava letteralmente volare già dalle Q1. Ha spiegato di aver provato diverse traiettorie, ma a causa delle diverse temperature, ha accusato del sovrasterzo. Poi, è toccato a Sebastian.

Intervista a Vettel

Dopo aver chiuso con Verstappen, Di Resta si è rivolto a Vettel. Di seguito è riportata la trascrizione dell’intera intervista al pilota della Ferrari.

Di Resta: “Sebastian, di nuovo secondo, hai perso per poco la pole position, ma immagino tu debba essere soddisfatto di essere in prima fila“.
Sebastian Vettel: “Sì, ho avuto un po’ di instabilità all’uscita dell’ultima curva nel primo stint ma penso che Max abbia migliorato il suo tempo, quindi per fair play penso che la pole position se la sia meritata. Sì, sono contento della prima fila. Dobbiamo vedere cosa potremo fare domani. L’auto è stata buona. Penso che sia migliorata durante le qualifiche, che era l’obiettivo finale. Penso che l’abbiamo migliorata e spero che possiamo mantenere il passo per la gara”.

Di Resta: “Come vedi la gara? Pensi di essere nel mix per stare incollato ale Red Bull o pensi che siano troppo veloci?“.
SV: “Sarà difficile. Sia la Red Bull che la Mercedes sembrano un po’ più forti nella gestione delle gomme, ma noi siamo lì per un motivo: abbiamo la velocità e abbiamo la potenza, quindi vediamo cosa porta la gara. Sono attentamente ottimista. Penso che dovrebbe essere una buona gara”.

Notizie Correlate
Ferrari

Arthur Leclerc approda alla FDA

Ferrari

Ferrari: "L'impegno di promuovere le donne pilota non è solo marketing"

Ferrari

Leclerc fa paracadutismo di segreto

Ferrari

Leclerc: "Mi piacerebbe provare la MotoGP, ma non sono sicuro che la Ferrari accetterebbe"