GP Azerbaijan: il sabato di Alfa Romeo Racing

Sabato negativo per Alfa Romeo Racing, ma la prestazione non manca
GP Azerbaijan: il sabato di Alfa Romeo Racing
GP Azerbaijan: il sabato di Alfa Romeo Racing

Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi si schiereranno rispettivamente in 14esima e 20esima posizione per il GP Azerbaijan di domani, ma è un risultato che maschera le ottime prestazioni del team sulle strade di Baku.

La sessione di qualifica è stata sospesa da ben quattro bandiere rosse a seguito di 5 incidenti. Il risultato finale, però, non è andato a favore dell’Alfa Romeo Racing. Antonio Giovinazzi non è riuscito a segnare un tempo in quanto ha sbattuto contro le barriere in curva 15 nel suo primo giro cronometrato in Q1: nonostante la buona prestazione di venerdì, si schiererà in fondo alla griglia per la gara, posizione da cui ha vinto in GP2 nel 2016.

Kimi si è comportato egregiamente in Q2 dopo che tre bandiere rosse avevano portato all’utilizzo di tutte le gomme nuove a disposizione: nonostante la vecchia gomma, sembrava impostato per un tempo degno della Q3 prima che un’ultima interruzione della sessione causasse l’interruzione del suo ultimo tentativo. Essere a meno di un secondo dal leader nel Q2 è motivo di orgoglio per la squadra svizzera.

GP Azerbaijan: le interviste ai piloti

Kimi Raikkonen: “Abbiamo fatto un buon tempo anche se avevamo usato solo le gomme rimaste dopo tutte le bandiere rosse in Q1, e avremmo potuto ottenere ancora di più senza la bandiera rossa alla fine della Q2. Abbiamo fatto un buon giro e avremmo avuto una scia, e penso che saremmo potuti passare alla Q3. È stata una qualifica difficile con tutte le interruzioni, ma vediamo cosa possiamo fare: sembravamo essere sempre più veloci ad ogni giro, la macchina si sentiva meglio che in qualsiasi altro momento del weekend quindi sembra che stiamo andando nella giusta direzione. Ovviamente ci sono ancora cose che dobbiamo migliorare, ma il feeling in qualifica sta migliorando. Domani può succedere di tutto: dobbiamo stare fuori da qualsiasi problema in partenza e vedere cosa possiamo ottenere da questa gara”.

Antonio Giovinazzi: “È deludente fare un errore come questo quando sembravamo forti. Mi sono bloccato in mezzo alla curva e, quando succede in una curva del genere, è molto difficile recuperare: mi scuso con la squadra perché sapevamo dentro di noi di poter fare un buon risultato oggi. Almeno non siamo a Monaco e possiamo ancora recuperare e fare una buona gara, soprattutto se il nostro passo è come quello di oggi. Abbiamo avuto la velocità per entrare nel Q2 e forse anche nel Q3, quindi non molliamo: qui a Baku tutto è possibile e saremo pronti a cogliere l’occasione”.

Appuntamento a domani per il GP Azerbaijan.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share