Ferrari

Ferrari SF90 Spider: presentata la decappottabile

Ferrari SF90 Spider

Ferrari SF90 Spider è arrivata. Vede la luce la decappottabile con 1.000 cavalli che nascono da un V8 completato da un sistema ibrido plug-in formato da tre motori elettrici. In Italia sarà disponibile a partire da 473.000 euro. Le consegne inizieranno nel secondo trimestre del 2021.

La SF90 Spider è la variante cabrio della Ferrari SF90 Stradale. Eredita la stessa unità di potenza. Raggiunge i 340 chilometri orari e accelera da 0 a 100 in 2,5 secondi, come la coupé. I 100 chili in più derivati ​​dal tetto rigido sono evidenti nell’accelerazione dello 0-200, che è 0,3 secondi più lenta.

La caratteristica differenziale della Ferrari SF90 Spider è la sua natura convertibile, che Maranello ottiene con un hardtop retrattile che si apre e si piega in 14 secondi ed è azionabile a velocità fino a 45 chilometri / ora. Il marchio si è rivolto all’alluminio per risparmiare 40 chili rispetto alle soluzioni tradizionali.

L’hardtop occupa un volume di 100 litri. Il lunotto è regolabile elettricamente, in modo che il guidatore possa scegliere di “giocarci” per sentire meglio il suono del motore. Come la coupé, la Ferrari FS90 Spider misura 4,70 metri di lunghezza e 1,97 metri di larghezza e ha un passo di 2,64 metri. La sua altezza non è stata confermata, sebbene l’SF90 Stradale si attesti a 1,22 metri.

La Ferrari SF90 Spider ha un peso a secco di 1.670 chili, che è 100 chili in più rispetto alla coupé. La differenza è attribuibile all’hardtop convertibile, di cui il marchio “incolpa” l’80% dell’aumento. La distribuzione del peso è identica: 45% davanti, 55% dietro. È in grado di generare un massimo di 390 chili di carico aerodinamico a 250 chilometri / ora. Il livello di “deportanza” è in gran parte regolato dal flap attivo Gurney, che massimizza la presa in base alle esigenze del modello. Il lembo può essere ritirato in una configurazione a basso carico o aperto per migliorare il supporto in curva.

I freni sono stati sviluppati in collaborazione con Brembo. Le pinze anteriori hanno condotti di raffreddamento per convogliare l’aria verso i dischi –398x223x38 millimetri–, mentre i dischi posteriori –360x233x32– sono raffreddati con canali nel pavimento della cabina. È la stessa specifica della coupé. La Ferrari SF90 Spider sfoggia un interno continuo rispetto alla sua variante coupé. Il volante multifunzione include un comando a sfioramento che consente di azionare tutti gli aspetti del veicolo senza alzare le mani. Il cruscotto è completamente digitale e misura 16 pollici, ed è completato da un display head-up che consente di guidare senza distogliere gli occhi dalla strada.

La Ferrari SF90 Spider è equipaggiata con un motore ibrido V8 turbo che eroga 1.000 cavalli con benzina a 98 ottani. La sezione termica della SF90 Spider genera 780 cavalli di potenza, mentre i suoi tre motori elettrici – due sull’asse anteriore, uno sul posteriore – ne creano altri 220 per raggiungere la cifra magica di 1.000 cavalli. La sua autonomia elettrica è di 25 chilometri. La sua batteria ha una capacità di 7,9 chilowattora, come nella SF90 Stradale. Il cambio è a doppia frizione e ha otto velocità.

Ti potrebbe interessare: Ferrari responsabile ma non soddisfatta: il limite di budget è anticoncorrenziale

Notizie Correlate
Ferrari

Ferrari Roma molto speciale venduta per $ 750.000

Ferrari

Damon Fryer ha trovato $ 25.000 di danni nascosti nella sua Ferrari 488 GTB usata

Ferrari

Ecco l'opinione di Chris Harris su Ferrari Purosangue

Ferrari

Ferrari Purosangue, più difficile da progettare della SF90 Stradale