FCA
FCA

I marchi Fiat Chrysler Automobiles (FCA) stanno mostrando grande solidarietà nei confronti degli inglesi, che sembrano essere in procinto di muoversi verso una Brexit che secondo gli analisti potrebbe creare grossi problemi. Uno dei problemi che i cittadini inglesi dovranno affrontare con il post Brexit è l’ aumento del prezzo dei veicoli importati. Ma FCA ha una soluzione.

Chiamata “Deal or No Deal”, la campagna creata da FCA appositamente per il mercato del Regno Unito copre i marchi Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Jeep e garantisce i prezzi attuali anche se i veicoli verranno consegnati ai loro futuri proprietari dopo che gli inglesi lasceranno l’Unione Europea (UE) il 31 ottobre con il conseguente calo della sterlina.

Oltre alla fluttuazione della sterlina, FCA dovrà far fronte alle tasse di importazione dell’UE stimate al 10%, che i veicoli fabbricati nel Regno Unito dovranno sopportare prima di raggiungere le mani di altri proprietari in Europa. Questo nel caso in cui non vi sia alcun accordo e se si decida di procedere con il “No Deal”.

Per la società italo americana, si tratterà di aiutare i suoi clienti britannici in questo periodo di transizione, quando nessuno sembra sapere ancora cosa accadrà. FCA sembra scommettere su un’uscita concordata, altrimenti rischia (con questa campagna “Deal or No Deal”) di dover concedere uno sconto che può facilmente superare il 20%.