DTM: Albon vince gara 2 al Nurburgring con la Ferrari 488

Albon vince gara 2 nel DTM
DTM: Albon vince gara 2 al Nurburgring con la Ferrari 488 di Alphatauri
DTM: Albon vince gara 2 al Nurburgring con la Ferrari 488 di Alphatauri

In una gara di logoramento che ha visto nove ritiri e due ingressi in pista della safety car, Albon ha evitato il caos che ne è seguito per ottenere una seconda vittoria nel DTM per il team Ferrari gestito da AF Corse dopo la vittoria del compagno di squadra Liam Lawson all’inizio della stagione.

All’inizio, Albon è riuscito a “scappare” guidando il gruppo. Nel frattempo, il pilota SSR Performance Michael Ammermuller ha eliminato la BMW Walkenhorst di Marco Wittmann. Come spesso è accaduto quest’anno nel DTM, la safety car è stata schierata al secondo giro quando Maximilian Buhk ha fatto schiantare la sua Mucke Mercedes al muretto dei box dopo un incidente con il compagno AMG GT3 di Lucas Auer. Buhk è stato in grado di riavviare l’auto e parcheggiarla in una posizione di sicurezza, consentendo alla gara di riprendere rapidamente al quarto giro.

Quando la safety car è rientrata ai box, Albon ha fatto una ripartenza perfetta, staccandosi con relativa disinvoltura dal gruppo di inseguitori guidato da Juncadella. Il pilota anglo-thailandese aveva completato il suo pitstop ed era tornato in testa alla classifica quando la safety car è stata schierata per la seconda volta, questa volta per recuperare la Mercedes HRT del proprietario del team Hubert Haupt.

La sintesi della seconda parte di gara del DTM

Al riavvio, Albon si è piazzato nono in pista, con otto vetture davanti a lui che non avevano ancora completato i loro pit-stop in quel momento. Ma questo non è stato un deterrente per Albon, con il 25enne che si è fatto strada attraverso le vetture mentre Juncadella – che era in netto secondo posto – ha perso tempo nel traffico.

Al giro 25 ha riconquistato il comando in pista, sorpassando con JP Motorsport McLaren di Christian Klien in frenata alla curva 1. Con il suo rivale Juncadella che non è riuscito a superare Klien e Nico Muller (Team Rosberg Audi) fino a quando non hanno effettuato i rispettivi pitstop al 31° e 32° giro, Albon si è allontanato in testa al gruppo, tagliando la bandiera a scacchi con un margine di vittoria di quasi cinque secondi alla fine del giro 38.

Wittmann si è assicurato il suo secondo podio della stagione dietro Juncadella da aggiungere alla sua vittoria a Zolder, dopo aver superato la HRT Mercedes di Maximilian Gotz alla seconda ripartenza.

Anche Gotz ha dovuto difendersi duramente dalla Lamborghini T3 Motorsport di un Esteban Muth in carica, ma ha mantenuto la quarta posizione, poiché Muth ha ottenuto il suo miglior piazzamento nel DTM in quinta posizione. Auer ha recuperato da un testacoda alla prima ripartenza chiudendo sesto, beneficiando del tempo della prima safety car della gara.

GetSpeed ​​Mercedes Arjun Maini è arrivato settimo davanti al pilota ufficiale della BMW Timo Glock, che alla fine ha segnato il suo primo traguardo a punti della stagione nell’unico pilota della Rowe Racing rimasto. Solo 14 piloti sono arrivati ​​al traguardo partendo da una griglia di 23 vetture, con il leader del campionato Kelvin van der Linde e Lawson i ritirati dalla gara di più “importanti” in termini di classifica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share