Chrysler Pacifica: ci sono problemi

Anche Chrysler Pacifica vede fermare la sua produzione in Canada a causa della mancanza di microchip
Chrysler Pacifica
Chrysler Pacifica AWD

Una carenza di microchip sta devastando l’industria automobilistica statunitense poiché molte case automobilistiche sono state costrette a fermare la produzione di alcuni dei loro veicoli più popolari. Mentre alcuni veicoli vedono la loro produzione completamente interrotta, altre case automobilistiche stanno costruendo i loro veicoli con meno parti critiche da aggiungere in seguito quando i chip richiesti saranno disponibili. L’ultimo veicolo ad avere la produzione influenzata dalla carenza di chip è la Chrysler Pacifica.

Anche Chrysler Pacifica vede fermare la sua produzione in Canada a causa della mancanza di microchip

Questa settimana, la casa madre di Chrysler Stellantis ha annunciato che la produzione della Pacifica presso l’impianto di produzione di Windsor, Ontario, sarebbe rimasta ferma per diverse settimane. Stellantis afferma che sta lavorando a stretto contatto con i fornitori per mitigare gli impatti di produzione causati dai problemi della catena di approvvigionamento che l’industria automobilistica deve affrontare.

Stellantis afferma che a causa della carenza globale di microchip, la produzione presso lo stabilimento di assemblaggio di Windsor sarà in calo a partire dalla prossima settimana fino alla metà di aprile. La carenza globale di microchip è in parte dovuta alla pandemia COVID-19 e ai suoi impatti sulla produzione in tutto il mondo. I produttori di microchip stanno anche assistendo a un aumento della domanda a causa dell’aumento degli acquisti di elettronica di consumo e altri dispositivi che utilizzano gli stessi microchip.

La carenza di microchip ha esercitato una pressione crescente sui produttori di chip, in particolare quelli asiatici. Uno dei maggiori centri per la produzione di microchip in tutto il mondo è Taiwan. Il più grande produttore di chip al mondo è TSMC, Taiwan Semiconductor Manufacturing Co Ltd. TSMC ha visto una crescente pressione da parte degli Stati Uniti e di altri governi per risolvere la carenza di chip che porta a fabbriche inattive in tutto il mondo.

La maggior parte dei produttori statunitensi riceve la stragrande maggioranza dei propri microprocessori da produttori esteri. Carenze come questa sono una delle ragioni principali per cui alcuni sostengono il ritorno della produzione di chip negli Stati Uniti nonostante i costi aumentati. Dunque anche le consegne di Chrysler Pacifica nelle prossime settimane dovrebbero subire ritardi.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share