Ferrari

Binotto non perdona a Leclerc il suo salto con il paracadute: “Non lo farà più”

Leclerc fa paracadutismo di segreto

Mattia Binotto ha dichiarato, scherzando, di non aver perdonato Charles Leclerc per il suo salto con il paracadute lo scorso dicembre. L’italiano ammette che si fida anche dei suoi due piloti per questa stagione.  Mancano pochi giorni all’inizio della preseason e alla Ferrari definiscono i dettagli prima di partire per Montmeló. Ieri, i due piloti, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, e il loro caposquadra, Mattia Binotto, sono andati al programma televisivo italiano Che Tempo Che Fa, anche se il Monegasco ha partecipato tramite Skype.

In tono rilassato, i piloti sono stati in grado di scherzare con il loro capo anche su questioni delicate. Binotto ha scherzato con Leclerc sul suo salto con il paracadute a Dubai senza il permesso della squadra. “Non l’ho ancora perdonato. Non lo farà di nuovo, spero che abbia capito”, ha detto Binotto. Il team principal ha evitato di commentare dove possono arrivare con il loro nuovo SF1000. Dopo la svolta dell’anno scorso, quest’anno preferiscono essere più cauti. “Sarebbe un errore fare previsioni. L’anno scorso l’abbiamo fatto, siamo stati i più veloci nei test e abbiamo subito una doccia fredda in Australia “, ha aggiunto.

Binotto chiede anche pazienza ai Tifosi, che non vedono un titolo nelle vetrine di Maranello da più di un decennio: “Entrare in un nuovo ciclo vittorioso richiede tempo. La Formula 1 è molto competitiva. Non abbiamo mai avuto prima rivali così forti, ma il nostro impegno è forte”, ha detto. Anche i piloti hanno avuto il tempo di intervenire nel programma. Tra gli altri argomenti, hanno parlato delle loro sensazioni in macchina e dei loro idoli d’infanzia.

“Per noi, essere in macchina è una bella sensazione. L’amore per quello che facciamo è maggiore del rischio che corriamo”, ha detto Vettel. “Il mio riferimento è sempre stato Michael Schumacher, ha messo la passione per la Ferrari in me.” Da parte sua, Leclerc ha dichiarato: “Ogni volta che salgo in macchina provo un’emozione speciale. Ayrton Senna è sempre stato il mio riferimento”, ha detto. Infine, Binotto ha parlato dei suoi due piloti, che ha elogiato, ma non prima di tirare a loro un po’ di orecchio: “Sono il miglior duo del campionato. Ma a volte ci danno qualche problema “, ha detto.

Ti potrebbe interessare: Binotto: ‘Gli avversari hanno usato la pressione del regolamento per distrarre la Ferrari’

Notizie Correlate
Ferrari

L'esclusiva Ferrari Monza ora più radicale e con 840 CV grazie a Novitec

Ferrari

L'auto speciale Ferrari realizzata per un cliente

Ferrari

Ferrari svela la versione modificata del bestseller Portofino

Ferrari

Ferrari GTC4Lusso: addio al sostituto della Ferrari FF