Domenicali dubita che Binotto avrà problemi nella gestione di Vettel e Leclerc

L’ex direttore sportivo Ferrari Stefano Domenicali si fida della gestione dei piloti da parte di Mattia Binotto
Stefano Domenicali
Stefano Domenicali Ferrari

L’ex direttore sportivo Ferrari Stefano Domenicali si fida della gestione dei piloti da parte di Mattia Binotto. L’attuale CEO di Lamborghini crede che Binotto non avrà problemi a frenare la rivalità di quest’anno tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc. L’ex direttore sportivo della Scuderia assicura che Mattia è per lui come suo fratello e sottolinea che i fratelli non danno consigli in pubblico.

“Qualche consiglio per Binotto su come gestire Vettel e Leclerc? Mattia è mio fratello e amico, gli amici ricevono consigli privatamente quando li vedi. Sono convinto che ciò che ha imparato servirà a rendere più facile la gestione dei suoi piloti, Mattia ne è assolutamente consapevole “, ha dichiarato Domenicali ad un programma di Radio 24. Sebbene Domenicali sa quanto il coronavirus stia danneggiando la Ferrari, ricorda anche l’impatto economico per Lamborghini, la società di cui è ora CEO e dice che stanno già lavorando per uscire da questa crisi.

“Ho sempre la Ferrari nel cuore, ma mi sento responsabile di tutte le persone che lavorano in Lamborghini con tanta passione ed entusiasmo dopo che siamo cresciuti. Ora siamo concentrati al 100% per uscire da questa situazione, ci sarà molto lavoro da fare” aggiunge. Infine, Domenicali ritiene che dovrebbe essere una priorità per la F1 istituire un nuovo calendario con il numero massimo di gare possibili per garantire la sopravvivenza delle squadre più piccole. “Oggi sul tavolo dell’incontro di F1 c’è la questione relativa al calendario, ai contratti e al fatto che ci deve essere un calendario minimo affinché il sistema possa finanziarsi da solo“, afferma Domenicali.

“Ci sono molte squadre che vivono con le entrate garantite dal sistema, ma se non c’è un numero minimo di gare garantite nella stagione, possono perdere molti accordi che garantiscono entrate”, afferma Domenicali. “La priorità della F1 è quella di iniziare con un programma più o meno definito, con un minimo di 18 gare, che al momento non esiste”, afferma l’ex boss Ferrari.

Ti potrebbe interessare: Ferrari vuole Domenicali come direttore esecutivo secondo la stampa italiana

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share