Ferrari

Binotto: “Gli avversari hanno usato la pressione del regolamento per distrarre la Ferrari”

Binotto: "Gli avversari hanno usato la pressione del regolamento per distrarre la Ferrari"

Una volta che la stagione è iniziata di nuovo dopo le vacanze, la Ferrari ha segnato cinque pole consecutive e tre vittorie di fila. È stato a questo punto che i rivali hanno iniziato a mettere in discussione l’inversione di tendenza della squadra italiana, con la Red Bull, in particolare, facendo sì che la FIA emettesse una direttiva tecnica relativa al flusso di carburante. Alla gara successiva (Austin), Sebastian Vettel si ritirò con una sospensione danneggiata, mentre il compagno di squadra Charles Leclerc finì quarto, sebbene con 52 secondi di ritardo dal vincitore della corsa Valtteri Bottas. Seguirono ulteriori direttive e, mentre Max Verstappen affermava pubblicamente che la Ferrari era stata colta a barare, le pole e le vittorie non sono più arrivate. Insistendo sul fatto che il motore fosse perfettamente legale, Mattia Binotto afferma che il sospetto da parte delle squadre rivali era solo uno stratagemma deliberato per “distrarre” lo staff di Maranello.

Le parole di Mattia Binotto

Probabilmente hanno usato le circostanze per farci pressione“, ha detto ad Auto Motor und Sport. “La pressione distrae. Fa parte del gioco della Formula 1 per turbare l’avversario. Siamo soddisfatti“, ha detto del modo in cui la FIA ha gestito la situazione. “Perché c’è più chiarezza in un insieme di regole molto complesso. Saranno completamente chiare… o forse no. Sono sicuro che ci saranno altre direttive in futuro“, ha ammesso. “Come team dovremmo sostenere la FIA per eliminare le ambiguità nelle regole”.

Per quanto riguarda il miglioramento delle prestazioni dopo l’estate, ha dichiarato: “La macchina è migliorata. Dopo i test invernali, l’auto non è stata abbastanza veloce“, ha continuato. “Non capiamo ancora cosa sia successo tra i test invernali e Melbourne. Ma poi abbiamo trovato più carico aerodinamico passo dopo passo. Questo è quanto sappiamo. Abbiamo un vantaggio di massimo 20 cv“, ha detto del motore, “che è ancora un numero rispettabile. In un momento in cui i motori stanno diventando sempre più simili, 20 CV è un grande vantaggio, aiutandoti nelle qualifiche e in gara. Sono orgoglioso di questo sviluppo“.

Notizie Correlate
Ferrari

Ferrari GTC4Lusso: addio al sostituto della Ferrari FF

Ferrari

Ferrari nega che la GTC4Lusso stia uscendo di produzione

Ferrari

Ferrari esclude versioni ibride di Portofino e Roma

Ferrari

La versione più estrema della Ferrari 812 in dettaglio in nuove immagini