Alfa Romeo: tante novità in arrivo dopo il Tonale

Ecco quali modelli potrebbero affiancare il Tonale nella nuova gamma Alfa Romeo
alfa romeo tonale

L’estate di Alfa Romeo continua senza grosse novità. Il marchio italiano sta progettato il futuro e, come abbiamo anticipato più volte, ha già scelto di posticipare il debutto del nuovo Alfa Romeo Tonale, l’ultimo modello sviluppato da FCA per Alfa Romeo. In attesa di capire quale sarà la data di presentazione del Tonale (potrebbe essere febbraio 2022 al Salone di Ginevra), possiamo già confermare che le vendite del C-SUV prenderanno il via a giugno 2022, almeno per quanto riguarda il mercato europeo.

Il futuro di Alfa Romeo dopo il Tonale non è ancora stato stabilito, almeno ufficialmente. Molto probabilmente, il nuovo piano industriale del marchio sarà pronto entro fine 2021 e chiarirà quali saranno i nuovi modelli che entreranno a far parte della gamma futura di Alfa Romeo. In questi mesi sono circolate tante indiscrezioni che ci confermano un aspetto in particolare del futuro del marchio. Dopo il Tonale ci saranno tante novità. La gamma Alfa Romeo è destinata ad arricchirsi in misura considerevole.

Ecco quali saranno le possibili novità in base agli ultimi rumors apparsi online ad agosto 2021:

Le novità in arrivo per il futuro di Alfa Romeo

Il primo progetto che caratterizzerà la gamma futura di Alfa Romeo dovrebbe essere il B-SUV. Il modello in questione era già stato anticipato da FCA e verrà realizzato da Stellantis sfruttando la piattaforma CMP. Il progetto dovrebbe essere prodotto a Tychy, stabilimento polacco in cui il gruppo realizzerà B-SUV anche per i marchi Jeep e Fiat (e forse Lancia e Abarth). Il progetto non è ancora ufficiale ma dovrebbe essere ufficializzato nel prossimo futuro.

Il nuovo B-SUV di casa Alfa Romeo sarà dotato di motori benzina e verrà realizzato anche in versione elettrica a zero emissioni. Il modello dovrebbe, quindi, essere il primo della nuova gamma Alfa Romeo ad essere proposto anche in versione elettrica (ricordiamo che il Tonale sarà plug-in hybrid e non elettrico al 100%). Dopo al B-SUV ci saranno diverse altre novità.

In queste settimane si è parlato della possibilità di realizzare delle nuove generazioni di MiTo e Giulietta, modelli usciti di produzione rispettivamente nel 2018 e nel 2020. La MiTo potrebbe essere realizzata sulla piattaforma CMP, seguendo progetti simili a quello della Peugeot 208 e della Opel Corsa o della nuova Fiat Punto (progetto che dovrebbe far parte del futuro di Fiat).

La Giulietta, invece, potrebbe nascere dalla piattaforma Medium, la nuova architettura di Stellantis per i modelli elettrificati di segmento C che sarà pronta dal 2024. Ricordiamo che Stellantis ha già confermato che realizzerà quattro modelli su piattaforma Medium nello stabilimento di Melfi a partire dal 2024.

alfa romeo giulietta

Possibile anche la realizzazione di una supercar elettrica. Il progetto in questione potrebbe essere realizzato a partire dalla Maserati MC20 elettrica, la versione a zero emissioni della MC20 che verrà realizzata dalla casa del Tridente nel corso dei prossimi anni come già confermato in via ufficiale. Tale sueprcar avrebbe le carte in regola per rappresentare il “cuore sportivo” del marchio Alfa Romeo.

Nel futuro di Alfa Romeo potrebbe esserci ancora spazio per Giulia e Stelvio. I due modelli, infatti, potrebbero ricevere nuove generazioni da realizzare sulla nuova piattaforma Large, l’architettura per modelli di segmento D ed E che Stellantis lancerà nel 2024 (integrando anche le tecnologie della piattaforma Giorgio).

La realizzazione di una nuova generazione di Stelvio appare praticamente certa mentre per la Giulia sarà necessario fare le dovute valutazioni, magari prendendo in considerazione altre configurazioni di carrozzeria considerando che le berline a tre volumi in Europa sono sempre meno richieste (la Giulia Wagon resta un sogno per moltissimi Alfisti).

alfa romeo giulia stelvio

Dalla piattaforma Large potrebbe nascere anche una nuova Alfa Romeo di segmento E (probabilmente un SUV) destinato a sostenere la crescita in mercati come il Nord America dove lo Stelvio viene considerato un modello quasi compatto. Il progetto in questione potrebbe arrivare poco dopo le nuove generazioni di GIulia e Stelvio.

Ricordiamo che il nuovo piano industriale di Alfa Romeo coprirà il quinquennio 2022-2026. Maggiori dettagli sul futuro arriveranno nei prossimi mesi.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
1
Share