Alfa Romeo soffre ancora dei problemi di Sauber del 2017

Secondo Jan Monchaux Alfa Romeo ancora oggi soffre dei problemi che aveva Sauber nel 2017 anno dell’ultimo aggiornamento dei regolamenti
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing,

Discutendo l’importanza di essere preparati per i nuovi regolamenti, Jan Monchaux afferma che Alfa Romeo soffre ancora dei problemi di Sauber del 2017. L’Alfa Romeo è una delle tante squadre che hanno affermato di voler già rivolgere la propria attenzione allo sviluppo della propria vettura del 2022 piuttosto che lavorare alla loro attuale monoposto. Questo perché vengono introdotte modifiche normative diffuse.

L’ultima volta che sono state apportate modifiche importanti è stato nel 2017, e il team allora noto come Sauber, ha faticato ad adattarsi, finendo in fondo al campionato costruttori con soli cinque punti a loro nome. Monchaux, il direttore tecnico dell’Alfa Romeo, afferma che quei fallimenti fanno ancora male alla squadra, il che dimostra quanto sia importante fare le cose per bene per il 2022.

“Devi solo guardare alla storia della Sauber. Il 2017 è stato l’ultimo grande cambiamento nei regolamenti “, ha detto ad Auto Motor und Sport. Per diverse ragioni, la squadra non poteva svolgere correttamente il proprio lavoro in quel momento. L’auto era di quattro e mezzo, cinque secondi dietro a tutti. Ne soffriamo ancora.

“Quando inizi con un tale handicap secondo queste regole, è finita. Non rimedi. Gli altri non vanno necessariamente ai Caraibi in inverno. Anche loro continuano a lavorare. “È estremamente importante per noi che la prima vettura sia al centro in questo insieme di regolamenti molto diversi. Allora non abbiamo più un handicap enorme.

“Ciò alimenterebbe la speranza che negli anni successivi ci sistemeremo a centrocampo superiore piuttosto che lottare costantemente per non finire ultimi o penultimo”. Il 2020 è stato l’anno peggiore per la squadra dal 2017 in quanto sono scesi dal centrocampo per combattere contro i backmarker Williams e Haas, segnando solo otto punti.

Tuttavia, sembra che abbiano fatto un passo avanti nel 2021, portando entrambe le vetture in Q2 all’inizio della stagione e tornando alla battaglia a centrocampo. Monchaux afferma che, in vista di una stagione così importante il prossimo anno, la cosa più importante è che le loro prestazioni siano in linea con ciò che dicono le loro attrezzature e dati.

“Su piste dove dovevi prenderti cura delle gomme, abbiamo faticato. Abbiamo investito molto tempo ed energie lì. Adesso siamo un passo avanti in questo senso “, ha aggiunto. “In genere non c’è mai una ragione facile, altrimenti non avremmo problemi. Alcuni siamo stati in grado di risolverli durante la stagione. Altri richiedono tempo perché devi cambiare alcune cose sulla macchina. Finora siamo abbastanza soddisfatti di quanto misurato.

“Prima di tutto, la cosa più importante è che le aspettative siano soddisfatte e le simulazioni funzionino. Questo è il caso. Nessuno vuole affrontare problemi di correlazione in questa particolare stagione.”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share