Yan Lefort: ‘Sono lieto di vedere come Sauber e Alfa Romeo hanno affrontato questo momento impegnativo’

Alfa Romeo Racing Orlen
Alfa Romeo Racing Orlen

Yan Lefort – Direttore Commerciale di Sauber Motorsport è molto contento del lato commerciale di Alfa Romeo Racing ORLEN avendo potuto mantenere ed estendere il rapporto tra i propri partner nonostante la difficile situazione finanziaria che molte aziende hanno subito durante la pandemia. Inoltre, l‘Alfa Romeo è riuscita a portare nuovi partner per la stagione 2021 che riflette l’ottimismo mostrato nel progetto Alfa Romeo Racing ORLEN nel suo complesso.

Lefort riconosce che ogni singola stagione in Formula 1 è una sfida, i regolamenti potrebbero non essere cambiati drasticamente quest’anno, ma con la situazione attuale e le normative 2022 che si profilano all’orizzonte, questa stagione sarà ancora difficile per tutti i team di Formula 1. Tuttavia Lefort è molto impressionato da come la squadra è riuscita a far fronte al clima attuale.

“Ogni nuova stagione è una sfida, ma ancora di più quest’anno: stiamo entrando in una nuova era per questo sport, il che rende questo momento molto eccitante, ma allo stesso tempo stiamo affrontando una situazione molto stressante a causa dell’incertezza provocato dalla pandemia Covid-19. Nonostante ciò, sono lieto di vedere come il team ha affrontato questo momento impegnativo, riuscendo comunque a mantenere un forte rapporto con i nostri attuali partner e portandone di nuovi a bordo “.

Lefort continua dicendo che non esiste una squadra come Alfa Romeo Racing ORLEN con il team con sede in Svizzera che ha partner da tutto il mondo ed è uno dei pochi team sulla griglia che sono veramente indipendenti, dando al team con sede in Svizzera la flessibilità a cui i marchi tendono.

“In poche parole, non esiste una squadra come noi. Siamo una squadra svizzera con partner co-titolari dall’Italia e dalla Polonia, quindi possiamo offrire il meglio di tutti i mondi. Sono la versatilità e l’adattabilità che ci rendono speciali. Inoltre, siamo uno dei pochi team rimasti veramente indipendenti sulla griglia di Formula Uno: questo ci dà la flessibilità di cui i marchi hanno bisogno quando si tratta di costruire programmi di attivazione insieme ai nostri partner “.

Non essendoci fan nella maggior parte delle gare nel 2020, è stato più difficile per l’Alfa Romeo lavorare con partner fino a non poter partecipare alle gare e varie restrizioni sociali di distanziamento. L’Alfa Romeo ha sempre mantenuto uno stretto rapporto di lavoro con i suoi partner, quindi Alfa Romeo ha dovuto adattarsi per continuare a fornire questo servizio utilizzando vari programmi diversi a cui molti di noi si sono abituati nell’ultimo anno come: Skype e Zoom.

“Il 2020 ci ha imposto di reagire alla situazione in evoluzione con agilità e dinamismo. Annullare i nostri piani iniziali quando la stagione è stata sospesa e poi dover correre in uno stato “bloccato” significava che non potevamo interagire con i nostri partner come abbiamo fatto in passato, quando abbiamo offerto un’esperienza autentica e intima ai nostri ospiti. Volevamo mantenere lo stesso livello di coinvolgimento, quindi abbiamo dovuto trovare strumenti che non avevamo usato prima. Ma per i nostri partner, abbiamo dovuto inventare qualcosa di nuovo: abbiamo introdotto tour di garage virtuali, meet & greets virtuali e interviste, utilizzando strumenti come Zoom, Skype e simili “.

In Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi, Lefort riconosce che il team ha una formazione di piloti come nessun altro sulla griglia, con piloti che sono alcuni degli atleti più riconosciuti nei rispettivi paesi. Oltre ad essere estremamente talentuosi, i piloti fanno parte di un forte spirito comunitario all’interno del team che ha portato alla crescita sulle piattaforme social di Alfa Romeo Racing ORLEN.

“Siamo estremamente fortunati ad avere una formazione come nessun altro in Formula Uno. Abbiamo tre degli atleti più riconoscibili non solo nei rispettivi paesi, ma in tutto il mondo: con il loro mix di esperienza e giovinezza, si completano a vicenda e si spingono a vicenda verso ottimi risultati nella categoria più competitiva del motorsport. Il talento da solo, tuttavia, non è sufficiente: siamo stati in grado di creare un forte spirito di famiglia all’interno del nostro team che ci rende unici. Lo si può vedere nelle campagne che abbiamo condotto sui social media e con i nostri partner, in cui questo spirito guida numeri molto forti in termini di coinvolgimento e crescita “.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti
Total
0
Share