Visa inizia a testare nuovo sistema di pagamento con Fiat

Visa ha annunciato oggi in Brasile, durante un evento stampa, il lancio di una soluzione di pagamento, in collaborazione con FCA
Visa
Visa

Visa do Brasil ha iniziato a testare un sistema di pagamento integrato con i veicoli Fiat Chrysler (FCA). Inizialmente lo schema funziona come tag di pedaggio, ma l’aspettativa è che in futuro i veicoli saranno già dotati di hardware integrato. Annunciato a dicembre 2019, il sistema è ora in una fase pilota, ma dovrebbe iniziare a espandersi presto.

L’innovazione è incentrata sulle possibilità di pagamento che il consumatore effettua durante il viaggio con l’auto, come rifornimento di carburante, parcheggio, pedaggi, tra gli altri servizi. Il processo di co-creazione ha cercato di sviluppare una soluzione di pagamento sicura e fluida. Nel caso della partnership con McDonald’s, direttamente dal computer di bordo dell’auto è possibile accedere al menù della rete, scegliere cosa ordinare, pagare e decidere quale ristorante si adatta meglio al percorso.

In un evento per celebrare i cinque anni dal lancio del suo studio di innovazione a San Paolo, il presidente di Visa do Brasil, Nuno Lopes Alves, ha affermato che la pandemia di coronavirus ha accelerato la digitalizzazione nel settore dei pagamenti, ma che c’è ancora un’opportunità enorme, poiché quasi 18 trilioni di dollari sono ancora in circolazione in contanti o assegni. “Vogliamo smantellare questa percezione che siamo una società di carte di credito, plastica. Siamo una rete che permette la circolazione dei valori nel mondo, ovunque, generando valore aggiunto in base ai dati, mitigando i rischi”.

Roberta Isfer, direttore dell’innovazione di Visa in America Latina e Caraibi, ha condiviso i risultati di uno studio di Hyper Island che esamina le trasformazioni di persone, tecnologia e denaro nei prossimi decenni. “Si è detto molto che il modo migliore per prevedere il futuro è crearlo. Non c’è una tendenza che definirà ciò che verrà, ci sono tendenze diverse, punti diversi”. Ha sottolineato che c’è stata una riduzione del 25% della popolazione non bancaria in America Latina dall’inizio della pandemia e che, di quelli ancora fuori dal sistema, il 60% ha uno smartphone e un accesso a Internet.

Ti potrebbe interessare: Nuova Peugeot 1008: ecco il SUV che arriverebbe dal Brasile

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share