Stellantis lancia il sistema di propulsione a idrogeno per i furgoni Peugeot, Citroën e Vauxhall

Stellantis alimenterà alcuni furgoni ad idrogeno: al momento saranno solo Citroen, Vauxall e Peugeot
Stellantis lancia il sistema di propulsione a idrogeno per i furgoni Peugeot, Citroën e Vauxhall
Stellantis lancia il sistema di propulsione a idrogeno per i furgoni Peugeot, Citroën e Vauxhall

Il gruppo Stellantis ha annunciato questa settimana che si sta unendo alla lista delle case automobilistiche che producono veicoli alimentati a idrogeno. Nel caso del neo-gruppo automobilistico, questi arriveranno sotto forma di furgone marcati Peugeot, Citroën e Vauxhall.

Durante una presentazione ufficiale, il quarto gruppo automobilistico più grande al mondo ha rivelato che il nuovo pacco batterie si adatta comodamente alla piattaforma elettrica LCV utilizzata dai modelli Expert, Disparch e Vivaro di quei marchi. Inoltre, assicura l’azienda nata dalla fusione tra PSA e FCA, l’auto avrà una lunga autonomia, zero emissioni e tempi di ricarica brevissimi grazie alle celle a combustibile a idrogeno.

Come funziona il nuovo sistema di propulsione di Stellantis?

Secondo le specifiche presentate da Stellantis, il nuovo sistema è costituito da un gruppo di celle che possono immagazzinare fino a 4,4 kg di idrogeno liquido sotto la zona di carico dei furgoni. Questo è in grado di generare 45 kW. Questo ne è combinato con un altro separato sotto i sedili in cui si trova una batteria elettrica da 10,5 kWh. Il tutto è collegato a un blocco motore elettrico situato nella parte anteriore, dove tradizionalmente vanno questi sistemi.

In questa configurazione, le celle a combustibile verrebbero utilizzate per fornire la potenza in uscita in modo piuttosto piatto, mentre la batteria si occuperebbe dell’accelerazione e della frenata rigenerativa. Il primo funzionerebbe con il modello tank, il secondo con una ricarica plug-in.

Con questo, il nuovo sistema a idrogeno Stellantis è destinato a essere in grado di raggiungere un’autonomia di 402 km nel ciclo WLTP, con un motore di potenza massima tra 120 e 130 cavalli e 260 Nm di coppia.

Si tratta dello stesso propulsore utilizzato dai modelli 100% elettrici di quei tre marchi, ma con un’autonomia molto più elevata, se si tiene conto che il più capace di quest’ultimo arriva fino a 330 km.

Come ulteriore vantaggio, ha osservato il gruppo, è il fatto che a differenza di una batteria che può richiedere ore per caricarsi, le celle a idrogeno possono essere caricate in tre minuti al massimo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
1
Share