Stellantis costruirà un campus a Poissy

Il gruppo Stellantis ha annunciato la creazione di un “campus verde” a Poissy (Yvelines)
stellantis
Stellantis

Il futuro di Stellantis in Francia sta emergendo. Subito dopo aver annunciato un investimento nel suo stabilimento di Rennes-La Janais (Ille-et-Vilaine), il gruppo automobilistico ha annunciato la creazione di un “campus verde” a Poissy (Yvelines). Il progetto riguarda circa 8.000 dipendenti in R&D, terziario e strutture di collaudo. I sindacati temiamo un nuovo colpo alle squadre di ingegneri francesi.

A luglio, i dipendenti di Stellantis hanno appreso dell’avvio di uno studio su questo sito denominato “Progetto Alto” . Il raggruppamento è ora confermato. La società non ha ancora reso noto l’importo dell’investimento. In un comunicato stampa, descrive un sito “moderno” che consuma meno energia e privilegia i “metodi di lavoro ibridi”. Il sito dovrebbe essere operativo nel 2024. Superficie annunciata: 60.000 metri quadrati.

Il campus dovrebbe ospitare circa 7.950 persone. Saranno presenti tutto lo staff del “business & region expertise center” (CEMR) di Poissy (diverse migliaia di persone) e anche tutte le squadre dell’ex sede di FCA a Trappes nella regione degli Yvelines (500 persone). Un altro sito interessato: quello di Vélizy (Yvelines). In questo centro che conta 4.300 dipendenti, 2.800 dovrebbero migrare nel nuovo campus.

Ufficialmente, questo progetto non dovrebbe causare tagli di posti di lavoro. E il centro Vélizy dovrebbe rimanere aperto. Il sito manterrebbe in particolare i famosi uffici del DNA (per “rete di progettazione automobilistica”). Questo laboratorio ospita attività legate alla progettazione e all’architettura dei veicoli.

La direzione promette anche investimenti in Vélizy “per offrire ai team Stellantis situati in questo sito condizioni di lavoro di altissimo livello” . «Il sito di Vélizy è molto fatiscente, soprattutto in termini di isolamento e riscaldamento. Spesso abbiamo a che fare con guasti e perdite d’acqua ” , descrive Jean-Marie Roy, responsabile sindacale SIA-GSEA sul sito.

Nonostante il discorso rassicurante del management, il CFDT si interroga sulla strategia alla base di questo raggruppamento. “Vélizy è il più grande sito di ricerca e sviluppo [di Stellantis] in Francia e il progetto Alto lo colpirà duramente” , avverte il sindacato in un comunicato stampa. “Ci sono molte domande intorno ai banchi prova. La direzione non ha risposto completamente. Ci dice che cercherà di ottimizzare alcuni banchi piuttosto obsoleti, ma questi banchi hanno generato un certo volume di attività sul sito Vélizy ” , analizza Christine Virassamy, rappresentante sindacale centrale CFDT di Stellantis.

Preoccupazioni rafforzate dal fatto che Stellantis può contare su moderne strutture di test in India e Marocco. “Beneficiano di installazioni nuove di zecca mentre c’è stata una tale mancanza di investimenti nelle nostre installazioni che sono obsolete” , deplora Sébastien Sidoli, capo della sezione CFDT di Stellantis a Vélizy. I sindacati descrivono anche l’estensione del tempo di viaggio per i lavoratori sfollati e l’aumento dei loro costi di chilometraggio. Il CFDT ha richiesto una perizia a una società indipendente sul progetto di fusione.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share