Ritorna la cassa integrazione nello stabilimento Stellantis di Mirafiori

Ritornano gli ammortizzatori sociali nel sito piemontese
stellantis mirafiori

Stellantis farà ricorso alla cassa integrazione per lo stabilimento Presse di Mirafiori. Gli ammortizzatori sociali per lo stabilimento saranno attivi dal 22 febbraio al prossimo 5 marzo. La richiesta avanzata dall’azienda è legata ad una contrazione delle richieste delle “carrozzerie clienti”. Nel sito produttivo torinese, infatti, vengono realizzate parti di carrozzeria per diversi modelli prodotti in Italia ed il calo della domanda potrebbe essere legato a svariati fattori.

Ricordiamo che lo stabilimento di Mirafiori, negli ultimi anni, ha dovuto fare i conti con frequenti ricorsi agli ammortizzatori sociali. Negli ultimi mesi, nonostante l’emergenza sanitaria in corso, le cose sono un po’ cambiate per via dei numerosi investimenti arrivati per lo stabilimento. Il nuovo ricorso agli ammortizzatori sociali conferma come ci sia ancora molto lavoro da fare per una piena occupazione nello stabilimento.

In merito all’annuncio di Stellantis, registriamo le parole del segretario provinciale della FIOM-CGIL, Edi Lazzi, e del responsabile di Mirafiori per la FIOM-CGIL, Ugo Bolognesi:Siamo di nuovo, dopo pochi mesi, all’utilizzo importante della cassa integrazione. Il piano industriale 2018/2021, per quanto da noi da sempre considerato insufficiente, è arrivato sostanzialmente alla fine. Dei nuovi piani industriali di Stellantis nulla si conosce e le notizie che arrivano dal mercato, come dimostra il caso delle Presse, non sono positive.”

Mirafiori è al centro degli investimenti di Stellantis

Ricordiamo che lo stabilimento di Mirafiori è al centro del programma di elettrificazione di FCA. Con la nascita di Stellantis, inoltre, i piani non sono cambiati e i nuovi progetti in arrivo dovrebbero essere sufficienti per raggiungere la piena produzione nel polo del lusso torinese. Dallo scorso anno, a Mirafiori è partita la produzione della Fiat 500 elettrica, la nuova versione a zero emissioni della 500 che nei prossimi mesi raggiungerà anche i mercati extra europei.

Per il prossimo futuro, inoltre, è prevista la partenza della produzione della nuova generazione della Maserati GranTurismo a cui seguirà anche la GranCabrio. I due progetti verranno realizzati, in futuro, anche in versione elettrica a zero emissioni. Il debutto della GranTurismo è atteso per il 2021 mentre la GranCabrio dovrebbe debuttare nel 2022. Maggiori dettagli arriveranno nel corso del prossimo futuro.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti
Total
0
Share