Raikkonen: i guai dell’Alfa “abbastanza chiari” anche prima dell’inizio della stagione

Kimi Raikkonen afferma che i problemi che hanno perseguitato la stagione 2020 dell’Alfa Romeo erano già “abbastanza chiari” dopo i test invernali
Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

Kimi Raikkonen afferma che i problemi che hanno perseguitato la stagione 2020 dell’Alfa Romeo erano già “abbastanza chiari” dopo i test invernali. Alfa Romeo è arrivata ottava nella classifica Costruttori di quest’anno, segnando solo 8 punti divisi tra Raikkonen e il compagno di squadra Antonio Giovinazzi.

I migliori risultati del finlandese sono stati un paio di noni posti al Mugello e ad Imola, un track record poco brillante che attesta una stagione difficile per la squadra di Hinwil. Ma per Iceman, i problemi erano già evidenti durante i test pre-stagionali a Barcellona.

“Di sicuro non è quello che ci aspettavamo prima dell’inizio della stagione o che volevamo”, ha detto Raikkonen. “Penso che sia diventato abbastanza chiaro dopo i test che non eravamo dove volevamo essere, ma ovviamente ci sono molte ragioni per cui non siamo così veloci come speravamo, ma, da quel lato, è ovviamente deludente.

“Penso che l’anno scorso [nel 2019] abbiamo fatto, diciamo, un lavoro abbastanza decente anche se più avanti nell’anno non eravamo definitivamente dove volevamo essere. “Ovviamente le speranze erano più alte ma ben presto ovvio per tutti noi che non saremmo stati dove volevamo essere”.

La prossima stagione, i regolamenti della Formula 1 impongono ai team di confermare il loro telaio di base dal 2020, una decisione che limita le possibilità di sviluppo. Tuttavia, Raikkonen ritiene che l’Alfa Romeo possa fare dei progressi sul fronte dello sviluppo, mentre un nuovissimo propulsore Ferrari darà anche speranza di miglioramenti delle prestazioni.

“C’è ancora molto lavoro da fare per il prossimo anno, in modo da essere in una posizione migliore”, afferma Raikkonen. “Dobbiamo solo lavorare e cercare di fare un lavoro migliore il prossimo anno, ma è così che va, alcuni anni sono più difficili per molti motivi e, ovviamente, in questo sport la macchina fa una grande differenza. “Bene o male, penso che ogni anno tu abbia risultati deludenti, buoni risultati e qualche risultato a metà. Fa parte del gioco”.

Ti potrebbe interessare: Kimi Räikkönen sceglie Stelvio per la sua vita lontano dai circuiti

Articoli Suggeriti
Total
0
Share