Jeep

Questa sarà la nuova Jeep Grand Cherokee

Nuova Jeep Grand Cherokee

Motor1.com ha realizzato un render in cui ipotizza come potrebbe essere la nuova Jeep Grand Cherokee. A quanto pare si dovrebbe trattare di un’ipotesi particolarmente realistica in quanto chi ha realizzato questo render non solo si è basato sulle numerose foto spia che negli scorsi mesi sono apparse sul web a proposito di questo modello ma anche su alcune indicazioni riservate che hanno ricevuto.

Ciò rende questa ricostruzione digitale della nuova Jeep Grand Cherokee particolarmente realistica e vicina a quella che sarà realmente la vettura quando finalmente metterà piede sul mercato. La prima cosa che balza subito all’occhio guardando questo render è che la vettura in questione assomiglia molto al prototipo Grand Wagoneer, quasi pronto per la produzione. Il frontale è abbastanza dritto, con una presa d’aria di forma quadrata e le sette lamelle in stile Jeep inserite tra i fari e circondate da una lamella cromata.

Da parte sua, il posteriore integra elementi abbastanza stilizzati, tipici di altri segmenti più appassionati, come i coupé. Secondo noi, stanno bene nel complesso, perché aggiungono un tocco diverso. Inoltre, il paraurti integra una doppia uscita di scarico cromata. In linea di principio, la gamma includerà una versione con tre file di sedili, quindi forse la lunghezza sarà aumentata oltre i 4,82 metri del modello attuale. Per quanto riguarda l’abitacolo, la nuova Jeep Grand Cherokee avrà una maggiore dose di tecnologia che si farà strada attraverso due schermi, sebbene ci siano ancora controlli convenzionali, che ci piacciono particolarmente.

In generale l’ambiente è di qualità piuttosto elevata, soprattutto con gli inserti in legno nel cruscotto e anche nelle modanature delle portiere. In quest’area, FCA (Fiat Chrysler Automobiles) ha messo il suo granello di sabbia, per rendere l’auto lussuosa come le sue rivali europee. La nuova Jeep Grand Cherokee che dovrebbe arrivare nel 2021 dovrebbe essere basata sulla piattaforma Giorgio, proveniente dall’Alfa Romeo, che è la base utilizzata da Giulia e Stelvio. In questo modo il SUV dovrebbe caratterizzarsi per maggiore dinamismo in quanto la riduzione del peso sarà notevole.

Ti potrebbe interessare: Jeep Compass: causa legale per problemi legati al consumo di olio

Notizie Correlate
Jeep

Jeep Gladiator ottiene tre stelle ANCAP nei crash test

Jeep

FCA annuncia il richiamo di Jeep Cherokee in Brasile

Jeep

Questa è la nuova Jeep Renegade Moab

Jeep

Jeep Grand Wagoneer spiata in versione di produzione