Peugeot svela l’auto da corsa ibrida per Le Mans

Peugeot ha presentato la hypercar Peugeot 9X8 con la quale prevede di partecipare alla 24 Ore di Le Mans e al WEC World Endurance Championship dal 2022
Peugeot 9X8
Peugeot 9X8

Peugeot ha presentato la hypercar Peugeot 9X8. La casa automobilistica francese prevede di partecipare alla 24 Ore di Le Mans e al WEC World Endurance Championship dal 2022. La Peugeot ha gareggiato per l’ultima volta a Le Mans tra il 2007 e il 2011, a quel tempo con un’auto da corsa alimentata a diesel chiamata 908, a cui allude il successore 9X8, integrato dal riferimento alla trazione integrale. Per inciso, una versione ibrida della 908 già sviluppata per il 2012 non ha mai corso: Peugeot aveva interrotto il programma di Le Mans per motivi finanziari nonostante il fatto che l’auto ibrida fosse pronta.

Peugeot ha presentato la hypercar Peugeot 9X8

Il costruttore francese ha deciso di tornare in gara con una cosiddetta Le Mans Hypercar (LMH), categoria erede delle vetture LMP1. Sarebbe stata possibile anche la partecipazione con un cosiddetto prototipo LMDh. Nel regolamento tecnico per la massima categoria della serie di corse IMSA nordamericana, la “D” qui sta per la 24 Ore di Daytona.

Con questi veicoli è possibile partecipare sia a Le Mans che a Daytona – Audi e Porsche hanno optato per questo percorso, con l’intenzione di competere dal 2023. BMW sta assumendo un ruolo speciale: l’azienda con sede a Monaco di Baviera ha annunciato lo sviluppo di una gara LMDh auto, ma finora solo per il Nord America e una partenza a Le Mans non è stata confermata.

Ci sono somiglianze, ad esempio, nel sistema di guida ibrida obbligatorio per le case automobilistiche. “I nuovi regolamenti di Le Mans Hypercar sono stati elaborati per livellare l’importanza dei sistemi convenzionali di potenziamento delle prestazioni”, spiega Olivier Jansonne, Direttore tecnico del programma WEC di Peugeot. I complessi sistemi ibridi della categoria precedente denominata LMP1 dovevano essere semplificati.

Mentre le auto da corsa LMP1 con motori elettrici sul turbocompressore, sull’assale posteriore e sull’asse anteriore hanno raggiunto per breve tempo oltre 1.000 CV, la potenza motrice delle auto da corsa LMW è limitata a 500 kW o 680 CV. Il V6 da 2,6 litri con due turbocompressori sviluppato da Peugeot produce esattamente quei 500 kW.

In altre parole, quando il motore elettrico da 200 kW lavora sull’asse anteriore, la potenza del motore a combustione deve essere ridotta di conseguenza, in modo che l’auto non fornisca più di 500 kW in qualsiasi momento. L’energia elettrica è immagazzinata in una batteria da 900 volt sviluppata congiuntamente da Peugeot Sport e dalla controllata Total Saft. Il proprietario di Peugeot, Stellantis, ha portato Saft a bordo come partner nelle fabbriche di batterie Stellantis per auto stradali.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share