Peugeot dovrà rivedere i propri obiettivi commerciali a maggio

A causa della carenza di microchip Peugeot è costretta a rivedere in Francia i propri obiettivi commerciali
Peugeot
Peugeot

La carenza globale di semiconduttori continua ad avere un impatto ancora più significativo sulla produzione di case automobilistiche nel secondo trimestre. È il caso in particolare degli stabilimenti Stellantis di Sochaux e Rennes-La Janais, che producono principalmente modelli Peugeot e Citroën. Secondo Ouest France, citando la gestione della fabbrica, il sito di Rennes-La Janais, che impiega 2.000 persone, è “chiuso da Giovedi ore 13 e fino a Martedì 1 ° giugno compreso” . Tuttavia, il personale dovrà aspettare Martedì 1 ° giugno per vedere se l’attività ritorna normale.

Durante questi giorni di chiusura, i dipendenti subiscono una disoccupazione parziale. Mentre 40 sessioni di produzione sono state annullate dall’inizio della carenza (cioè 20 giorni), non è stato possibile produrre 9.400 copie di Citroën C5 Aircross e Peugeot 5008.. Didier Picard, delegato CFE-CGC citato dal quotidiano regionale, indica che il produttore è “al culmine della crisi, che dovrebbe durare fino alla fine di giugno” . Specifica, però, che “la direzione annuncia un secondo semestre più sicuro”.

Nello stabilimento Stellantis di Sochaux, la produzione delle Peugeot 308, 3008 e 5008 è stata interrotta durante la settimana del 17 maggio e le linee di assemblaggio sono rimaste ferme da martedì 25 maggio. Decisioni di recupero di lavoro sono fatte il giorno il giorno successivo, ma il media locale The Three indica che la gestione della fabbrica ha confermato la ripresa della produzione soltanto martedì 1 ° giugno Il quotidiano online ha calcolato che da febbraio sono state cancellate una sessantina di sessioni di lavoro sul sito Sochaux.


France Bleu precisa che una sosta giornaliera a Sochaux implica la mancata produzione di 1.400 vetture. Da parte sua, L’Est Républicain indica che anche lo stabilimento Faurecia di Siedoubs, che produce sedili a Montbéliard, è fermo quando lo stabilimento di Stellantis non produce più automobili.

Oltre a indurre Peugeot a rinunciare a determinati equipaggiamenti o optional, soprattutto sull’attuale 308, i ripetuti arresti di produzione allungano logicamente i tempi di consegna. In una lettera inviata alla rete questo venerdì 28 maggio, Christophe Prévost, nuovo direttore di Peugeot France nominato il 2 aprile, scrive: “Negli ultimi giorni abbiamo appena riscontrato un improvviso deterioramento della nostra fornitura di auto. Diverse linee di produzione Peugeot verranno chiuse questa settimana a seguito dell’interruzione della fornitura di alcuni componenti elettronici. Questa situazione non consentirà di fatturare gran parte dei veicoli previsti per la fine del mese. Come abbiamo fatto a marzo, stiamo adeguando di conseguenza i nostri eventi commerciali a maggio. “

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share