Opel Astra: 15 milioni di unità in tre decenni

Opel Astra in attesa della sua sesta generazione che sta per arrivare festeggia 30 anni di carriera e 15 milioni di unità vendute
Nuova Opel Astra
Nuova Opel Astra

La sesta generazione di Opel Astra è già stata introdotta ed è solo a pochi mesi di distanza da arrivare nelle strade, guidando il cambiamento nel design e nelle tecnologie del marchio tedesco. Opel Astra è uno dei veicoli più venduti in tutta Europa, sin dal suo lancio. L’Astra ha debuttato nel 1991 con lo scopo di ringiovanire e dare un’aria moderna alla mitica Opel Kadett. I quasi 15 milioni di veicoli confermano che il modello è stato redditizio in questi 30 anni.

Internamente spesso chiamata Opel Astra F, questa prima versione della compatta tedesca è stata messa in vendita nel periodo 1991-1997. Ha presentato in anteprima miglioramenti meccanici e tuning essenziali, ma soprattutto ha evidenziato il progresso in termini di sicurezza offerto dalle cinture di sicurezza d’ingresso con pretensionatori. Con 4,13 milioni di unità, è l’era più venduta in tutto il passato storico di Opel.

La Opel Astra G è arrivata nel 1997 con un po’ più di esperienza. Il suo design era una profonda evoluzione del veicolo precedente. In realtà, una curiosità è che il personale addetto alla progettazione si è rivolto a un CAD (progettazione assistita da computer) denominato ALIAS, ed inizialmente era stato sviluppato per un film.

Completamente modificata esteticamente la terza era dell’Astra, denominata Astra H arrivata nel 2003. Con la quarta era Opel ha saltato la lettera “I” per evitare confusione con la quantità “1”. Così, l’ Astra J ha adottato nel 2009 alcune delle scienze applicate superiori della Opel Insignia trasferendole nella sezione compatta.

Siamo arrivati ​​alla quinta era, Opel Astra Ok nata a fine 2015 . La novità principale di questa quinta puntata della compatta tedesca è stata l’illuminazione a matrice di LED IntelliLux assolutamente adattiva. Fino ad allora, questa esperienza era praticamente utilizzata esclusivamente nella moda di fascia alta o nei produttori premium. Ha inoltre ereditato dall’Insignia i noti sedili ergonomici certificati AGR (Aktion Gesunder Rücken / Campagna di marketing per una schiena più sana).

L’ Opel Astra L arriverà sul mercato all’inizio del 2022. Con lo stile SUV e le modifiche nei tratti, è problematico presumere che la sesta generazione possa aumentare il successo delle generazioni precedenti, grazie in particolare al suo design e alle nuove tecnologie.

Come molti di voi sapranno, il nuovissimo modello condivide piattaforma, approccio e motori con veicoli come la nuovissima Peugeot 308 , oltre a numerose compatte e SUV compatti che stanno arrivando nel gruppo Stellantis. Ognuno di loro sembra contrassegnare il proprio posizionamento correttamente e in base al design, quindi non devono esserci problemi di rivalità tra i produttori della stessa famiglia. Certamente, uno dei tanti confronti che vedremo probabilmente di più nel 2022 sarà quello tra la Peugeot 308 e questa nuova Opel Astra.

Ti potrebbe interessare: La futura Opel Astra Sports Tourer anticipata in un render

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share