Motore Ferrari 2021: c’è atmosfera positiva a riguardo

C’è positività per il prossimo motore Ferrari per la stagione 2021
Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi

Insieme alla stessa Ferrari e alla Haas, l’altro team di clienti della Scuderia italiana, l’Alfa Romeo, ha sopportato una pessima stagione 2020. Chiaramente non è una coincidenza che tutti avessero la stessa marca di propulsore. La priorità principale per la stagione 2021 a Maranello è stata quella di sviluppare un motore più competitivo che ridurrà le possibilità di tutte e tre le squadre che lo utilizzeranno di finire nella prima metà classifica del campionato del mondo costruttori. Per Alfa Romeo può risultare comunque difficile migliorare l’ottava posizione conquistata lo scorso anno.

Ma Giovinazzi, che mantiene stretti legami con la Ferrari avendo da loro gestito la sua recente carriera, pensa che il nuovo motore dovrebbe aiutare la sua squadra a migliorare notevolmente le prestazioni rispetto allo scorso anno.Spero che possiamo essere più vicini ad AlphaTauri e al centrocampo“, ha detto il 27enne italiano durante un’intervista a RTL. “Il propulsore sarà importante, ma finora abbiamo solo dati. I dati finali saranno in pista”.

Motore Ferrari: l’intervista ad Antonio Giovinazzi

In Ferrari sono positivi. Non sappiamo quanto guadagneremo, soprattutto perché non sappiamo quanto miglioreranno gli altri. Lo sapremo solo in Bahrain. La cosa buona è che alla Ferrari c’è un’atmosfera positiva, soprattutto per il propulsore, ma dobbiamo anche sapere cosa hanno fatto Mercedes e Renault con i loro motori. Vedremo in Bahrain quando usciranno i primi tempi sul giro e potremo dare un’occhiata“.

Giovinazzi, che, come il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen, ha segnato quattro punti piloti lo scorso anno, ritiene che ci sia un buon strumento per misurare le prestazioni dal Gran Premio del Bahrain 2020 che si è svolto meno di quattro mesi prima che i test pre-stagionali si svolgano allo stesso luogo. “Penso che abbiamo dati freschi dal Bahrain alla fine di novembre, quindi possiamo confrontare il propulsore e l’auto rispetto allo scorso anno, il che è un buon punto per noi“, ha detto Giovinazzi. “Ma dobbiamo solo aspettare e vedere dove siamo. L’obiettivo è abbastanza semplice: essere migliori rispetto allo scorso anno, avere la possibilità di passare più tempo tra i primi 10 e ottenere più punti entro la fine dell’anno. Questo è l’obiettivo principale”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
1
Share