Mattia Binotto della Ferrari: “Dobbiamo concentrarci sulla prossima gara di Zandvoort”

Ferrari - Charles Leclerc
Ferrari – Charles Leclerc

La Scuderia Ferrari è stata una delle uniche due squadre a segnare punti con entrambi i piloti durante il farsesco Gran Premio del Belgio di domenica, ma il Team Principal Mattia Binotto ammette che non è stato il fine settimana migliore per il marchio italiano.

La Ferrari è sembrata in difficoltà per tutto il fine settimana a Spa-Francorchamps e questo è stato evidente quando Charles Leclerc e Carlos Sainz sono stati entrambi eliminati nella Q2 di sabato pomeriggio. Leclerc alla fine è salito al nono posto dopo le penalità sia per Valtteri Bottas che per Lando Norris, mentre Sainz è partito undicesimo.

Quando Sergio Pérez è uscito di pista sulla strada per la griglia iniziale, entrambi i piloti sono risaliti di un’altra posizione, ma senza alcuna bandiera verde in funzione e una gara molto breve svolta esclusivamente dietro la safety car, Leclerc ha concluso ottavo e Sainz decimo. Leclerc ha segnato due punti per questo, mentre Sainz ha ottenuto solo mezzo punto poiché la gara non è arrivata al minimo settantacinque per cento della distanza di gara per guadagnare punti pieni.

Binotto afferma che è importante per la Ferrari prepararsi per il prossimo fine settimana sul circuito di Zandvoort mentre cercano di recuperare il terzo posto nel Campionato Costruttori dopo aver perso la posizione contro il McLaren F1 Team in Belgio.

“Vorrei innanzitutto ringraziare tutti gli spettatori che sono rimasti in pista fino all’ultimo, sperando di vedere quella che sarebbe dovuta essere una gara incerta e spettacolare”, ha detto Binotto.  “Il Direttore di Gara ha fatto di tutto per cercare di far partire il Gran Premio, ma le condizioni non sono mai state abbastanza buone per farlo senza mettere a rischio la sicurezza dei piloti e di chi lavora a bordo pista.

“Il risultato finale è stato quindi determinato dalle posizioni in griglia di partenza, il che significa che arriviamo a due punti. Fino a ieri il nostro weekend non era andato particolarmente bene, ma è un peccato che non siamo mai riusciti a vedere come sarebbero potute andare le cose in una gara in cui sarebbe potuto succedere di tutto. Ora dobbiamo concentrarci sulla prossima gara di Zandvoort, un circuito storico che fa il suo ritorno nel calendario del campionato dopo una lunghissima assenza” ha concluso Binotto.

Ti potrebbe interessare: GP Belgio 2021: le interviste della domenica in Ferrari

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share