Ferrari

Leclerc: le due vittorie zittiscono le critiche

Leclerc: le due vittorie zittiscono le critiche

Charles Leclerc afferma di aver ottenuto le sue prime due vittorie in Formula 1, dimostrando che la Ferrari aveva ragione a promuoverlo nella squadra nel suo secondo anno di campionato e mettere a tacere i suoi critici. La Ferrari ha creato titoli lo scorso anno firmando Leclerc solo nella sua seconda stagione in questo sport con la mano esperta Kimi Raikkonen che va nella direzione opposta all’Alfa Romeo.

Avendo mostrato lampi di qualità all’inizio di questa stagione, guidando in particolare il Gran Premio del Bahrain prima che un problema meccanico lo derubasse della vittoria, Leclerc è stato colpito da errori – il più notevole incidente durante le qualifiche al Gran Premio dell’Azerbaigian è stato il pilota più veloce di tutti i fine settimana.

Leclerc, che ha apertamente criticato i propri errori, ritiene che prendere la vittoria sia in Belgio che in Italia agisca come prova a sostegno della decisione della Ferrari di promuoverlo all’età di 21 anni.

Le parole di Leclerc

Non è stato un inizio facile della stagione, ho fatto alcuni errori, ma non è una scusa“, ha detto Leclerc. “Sono cresciuto molto dall’inizio della stagione. Ho capito le critiche dell’anno scorso, essendo troppo giovane perché è il mio secondo anno in F1 e in Ferrari già di certo era presto, ma posso solo ringraziare la Ferrari per aver creduto in me. Avevano molti dati che hanno analizzato. Non è stata una decisione facile. Alla fine, sono felice di avere questo tipo di risultati che dimostrano che forse ero più pronto di quanto pensassero alcune persone“.

Descrivendo la pressione che ha resistito all’attacco del duo Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas durante il Gran Premio d’Italia, Leclerc afferma di essere consapevole dell’importanza della sua vittoria a Monza, segnando la prima vittoria in casa della Ferrari dal 2010. “Non so come lo dici in inglese: Libération? La libertà. Più o meno questo“, ha detto a proposito della sua vittoria nel GP italiano. “Quanti giri c’erano in gara? 53 giri sono sembrati molto più lunghi di 53 giri. Come ho già detto, ho sentito molta pressione da dietro. Quindi, ovviamente, da quando ho tagliato il traguardo è solo pura felicità”.

 

Notizie Correlate
Ferrari

Leclerc: "Non avrei mai immaginato una progressione così buona nel 2019"

Ferrari

Honda: la riduzione di velocità massima della Ferrari è stata evidente

Ferrari

Ferrari: per Montezemolo i rapporti tra Vettel e Leclerc sono il problema più grande per il team

Ferrari

Ross Brawn: "Preferisco non speculare sul motore Ferrari"