Kimi Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

Kimi Raikkonen è tornato qualche giorno fa al Balocco Proving Ground per valutare personalmente il lavoro svolto sulla berlina sportiva più performante del Biscione
Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

Per seguire la sessione di test su Giulia GTA e GTAm lo scorso autunno, il campione del mondo finlandese Kimi Raikkonen è tornato qualche giorno fa al Balocco Proving Ground per valutare personalmente il lavoro svolto sulla berlina sportiva più performante che il marchio italiano abbia mai prodotto. Le sue parole non lasciano dubbi nella mente: “Mi piace molto. Cerchiamo un’auto che possa essere utilizzata tutti i giorni, ma che possa essere portata anche in pista, una macchina in cui ci si possa davvero divertire”.

 Kimi Raikkonen ha analizzato le modifiche apportate alla vettura, in particolare in termini di aerodinamica. Aveva già lavorato su questo aspetto nella prima sessione, fornendo preziosi consigli sulle nuove appendici aggiunte sia all’anteriore – il nuovo splitter regolabile integrato nel nuovo paraurti anteriore – sia al posteriore – l’aggiunta della nuova ala regolabile manualmente. Modifiche più generali sono state apportate anche all’equilibrio complessivo garantito dall’interazione di questi nuovi componenti con l’estrattore e la carenatura sottoscocca.

Il giudizio di Kimi Raikkonen? “Certo, è meglio alle alte velocità in termini di bilanciamento. Sembra che la parte anteriore dell’auto sia più bassa, rendendo lo sterzo più veloce. È veloce, facile da guidare e reattivo”. Una volta tolta la tuta da corsa e lontano dai riflettori, Kimi Räikkönen è tornato a interpretare il ruolo di padre, portando i suoi figli a scuola. Ritiene quindi che la Giulia GTA rappresenti il ​​mix ideale per l’utilizzo quotidiano e in pista.

 Il ciclo si completa quindi in un percorso di sviluppo, dove i piloti hanno prestato le proprie competenze al team di ingegneri Alfa Romeo. Questo processo è iniziato lo scorso ottobre con una prima sessione di test, focalizzata sulle soluzioni specifiche adottate in termini di aerodinamica e maneggevolezza.

Alfa Romeo affida a Sauber Engineering la produzione della maggior parte dei componenti in fibra di carbonio di GTA e GTAm, in particolare quelli che interessano l’aerodinamica. Questi includono il nuovo paraurti anteriore, le minigonne laterali, l’estrattore, lo spoiler GTA e l’aerowing GTAm. Grazie alle sue ali anteriori e posteriori regolabili manualmente, la Giulia GTAm può adattare le sue prestazioni aerodinamiche a qualsiasi tipo di pista o strada, seguendo esattamente le richieste e le preferenze del suo guidatore.

La ricerca aerodinamica in galleria del vento non si è limitata alle appendici alari, ma si è concentrata anche sul sottoscocca, completamente carenato come nella Giulia Quadrifoglio. La GTA e la GTAm beneficiano inoltre di un nuovo speciale estrattore d’aria in grado di aumentare l’effetto suolo della vettura, garantendo così un’ottima tenuta di strada alle alte velocità. In particolare, sulla Giulia GTAm la configurazione aerodinamica più intensa monta il doppio della pressione della Giulia GTA, tripla rispetto alla Giulia Quadrifoglio, il precedente punto di riferimento nel suo segmento. Statistiche superbe che testimoniano i grandi risultati derivanti dalla collaborazione tra i tecnici Alfa Romeo e Sauber.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share