Alfa Romeo Racing

Kimi Raikkonen: “L’Alfa Romeo non ha ancora mostrato il suo pieno potenziale”

GP Russia 2019: intervista a Giovinazzi e Raikkonen

Kimi Raikkonen afferma che Alfa Romeo non ha ancora sfruttato al massimo le potenzialità della sua monoposto di Formula durante le prime quattro gare della stagione.

Il finlandese ha segnato punti ad ogni round finora quest’anno dopo il suo passaggio dalla Ferrari. Ha ottenuto come miglior risultato il settimo posto in Bahrain e le sue ottime prestazioni hanno contribuito a portare Alfa Romeo Racing all’attuale sesta posizione nel campionato costruttori, con il compagno di squadra Antonio Giovinazzi che non ha ancora terminato nella top ten. Raikkonen è convinto che ci saranno molte più prestazioni da estrarre dalla Alfa Romeo Racing C38.

Le parole di Kimi Raikkonen

Penso che abbiamo ottenuto almeno alcuni punti, ma non penso che abbiamo ottenuto il massimo possibile da nessuna delle gare disputate finora“, ha ammesso Raikkonen.

Quindi su quel lato un po’ deludente, ma continuiamo a mettere a punto le cose. È un team giovane di persone, quindi dobbiamo fare le cose meglio un po’ qua e là e sono sicuro che andrà bene“.

Raikkonen ha recuperato il 10° posto a Baku dopo essere stato escluso dalle qualifiche del Gran Premio dell’Azerbaigian e costretto a partire dalla pit lane dopo che l’ala anteriore della sua Alfa risultava flettere più di quanto riportato nel regolamento.

Ha rivelato dopo la gara che Alfa aveva scoperto un problema con la sua ala anteriore in seguito ai danni raccolti durante il Gran Premio di Cina, ma non è stato in grado di produrne una nuova in tempo per la prossima gara. “Prima di tutto non avevamo intenzione di partire dalla corsia dei box“, ha spiegato Raikkonen. “Onestamente non so cosa sia successo. Nell’ultima gara si era verificato un problema, e ho rotto un componente sull’ala anteriore e abbiamo perso il carico aerodinamico, quindi probabilmente era una cosa simile. Sfortunatamente sapevamo il problema dopo l’ultima gara ma non abbiamo avuto il tempo di produrne uno nuovo e questo è ciò che ottieni. Di sicuro non ti rende più veloce ma questo è quello che è. Abbiamo ottenuto un punto, è meglio di niente, ma è stato difficile, ma non abbastanza. Non penso che abbiamo davvero fatto funzionare le gomme e ottenuto il grip, ma abbiamo fatto quello che potevamo e immagino che la prossima gara sarà più facile per noi“.

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo: "Ci aspettiamo di meglio dell'ottava posizione"

Alfa Romeo Racing

I vertici Alfa Romeo non contenti dei risultati in F1 nel 2019

Alfa Romeo Racing

Giovinazzi: Alfa Romeo lotta ancora per il passo gara

Alfa Romeo Racing

Raikkonen: "Finire 11° è come chiudere ultimo"