Jeep dovrebbe svelare presto l’ultima edizione di Cherokee

Si avvicina a grandi passi il debutto della nuova Jeep Cherokee a 5 posti che dovrebbe essere svelata nel corso di questa primavera
Nuova Jeep Grand Cherokee 5 porte
Nuova Jeep Grand Cherokee 5 porte

Jeep dovrebbe svelare presto l’ultima edizione di una delle sue linee di SUV più popolari con un look aggiornato, ma sembra che potrebbe non incorporare il grande cambiamento che alcuni leader nativi americani hanno chiesto. L’ultima versione della serie Cherokee arriva questa primavera con un design rielaborato ma con lo stesso nome, nonostante le crescenti richieste all’azienda di cambiare il marchio sulle loro auto, che portano il nome della più grande tribù indigena degli Stati Uniti.

Nuova Jeep Cherokee: in primavera il debutto per il SUV che dovrebbe continuare a chiamarsi così

Jeep usa il nome Cherokee da oltre 45 anni, ma il mese scorso, Chuck Hoskin Jr., capo della nazione Cherokee, ha chiesto a Jeep di rimuovere il nome della sua tribù da tutti i suoi veicoli in una nuova e formale spinta per fermare l’uso da parte dell’azienda del Native Etichetta americana. “I loro desideri devono essere rispettati”, ha detto Rhonda Levaldo, un docente della Haskell Indian Nations University, che guida anche un gruppo chiamato Not in Our Honor, che difende l’uso delle immagini dei nativi americani nello sport.

Levaldo, che proviene dalla tribù Acoma Pueblo, afferma che quando le aziende usano vari nomi di nazioni per scopi commerciali, la pratica sembra più un’appropriazione, piuttosto che un tributo alla cultura dei nativi americani. “Non ci sentiamo onorati di usare la nostra somiglianza per vendere prodotti o anche per squadre sportive”, ha detto. La nuova società madre di Jeep, Stellantis, ha detto di essere aperta a una discussione.

In una dichiarazione fornita a CBS News, la società ha dichiarato: “I nomi dei nostri veicoli sono stati scelti con cura e coltivati ​​nel corso degli anni per onorare e celebrare i nativi americani per la loro nobiltà, abilità e orgoglio”.  “Siamo, più che mai, impegnati in un dialogo rispettoso e aperto con Chuck Hoskin, Jr., il principale capo della nazione Cherokee”, aggiunge la dichiarazione.

Un portavoce della Cherokee Nation ha anche alluso alle conversazioni in corso sull’argomento. “La nazione Cherokee ha un dialogo aperto con la leadership di Stellantis e attende con impazienza le discussioni in corso”, ha detto il portavoce.

“La gente non ci vede davvero per quello che siamo”, ha detto Levaldo, aggiungendo che avere una squadra sportiva o un prodotto chiamato come una tribù di nativi americani non è il modo preferito per onorare la cultura.  Levaldo ha sottolineato che i nomi delle squadre “portano anche a quello stereotipo che non siamo più qui”.

“Chiederei alle persone di guardarci da una prospettiva diversa come esseri umani e, sai, di rispettare la nostra identità”, ha detto. Le vendite negli Stati Uniti per il SUV Cherokee sono diminuite del 29% nel 2020 e la società ha licenziato 150 lavoratori in uno stabilimento dell’Illinois che produce l’auto, secondo la Detroit Free Press.

Man mano che ci avviciniamo al debutto della nuova Jeep Cherokee, dovrebbero emergere ulteriori dettagli sulle sue caratteristiche. Ovviamente l’auto avrà molto in comune con la recente Grand Cherokee L svelata da poco.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share