GP Stiria: le interviste post gara in Alfa Romeo Racing

Il Gran Premio di Stiria ha messo in risalto le prestazioni dell’Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing ORLEN ha mancato di poco i punti nel GP Stiria, con Kimi Räikkönen che ha quasi completato una rimonta memorabile dal 18° all’11° posto, in vista di un punto e a pochi secondi dall’ottavo posto. Antonio Giovinazzi, alla guida della sorella C41, ha tagliato il traguardo in 15ma posizione, dovendo recuperare dal testacoda causato da un rivale al primo giro.

In un’altra gara con opzioni strategiche limitate, con quasi tutti hanno optato per una strategia con una sosta, era il ritmo che avrebbe fatto la differenza. Entrambi i piloti dell’Alfa Romeo Racing hanno fatto una buona partenza, con Kimi che ha recuperato cinque posizioni dalla sua posizione di partenza. Purtroppo il contatto tra Leclerc e Gasly ha fatto sì che la vettura del pilota dell’AlphaTauri danneggiata, con una foratura che avrebbe poi causato il ritiro, non fosse riuscita ad evitare Antonio, che aveva tentato il sorpasso all’esterno. Il testacoda che ne è derivato ha messo il pilota italiano in fondo alla classifica, fortunatamente senza danni ma con una grossa rimonta da dover rifare.

Kimi, partendo con gomme dure, ha potuto allungare il suo primo stint, risalendo fino al sesto posto mentre i suoi rivali si fermavano per montare gomme fresche. Quando al 36° giro si è fermato Raikkonen, con gomme più fresche, ha raggiunto e superato il compagno di squadra, prima di mettersi all’inseguimento di Sebastian Vettel, superandolo infine per l’11° posto con una mossa pulita e di classe alla curva quattro. Si è quindi avvicinato a un treno di vetture composto da Stroll, Alonso e Tsunoda, ma ha esaurito i giri prima di poter fare ulteriori incursioni.

Giovinazzi, che ha dovuto sopportare uno stint finale molto più lungo delle vetture intorno a lui, ha tenuto il passo il più a lungo possibile, dovendo alla fine cedere alcune posizioni e tagliare il traguardo in 15esima posizione. Anche se è deludente finire a un passo dalla zona punti, il modo in cui questo risultato è maturato è una dimostrazione dello spirito combattivo della squadra: Alfa Romeo Racing è stata in lotta con le Alpine, Aston Martin e AlphaTauri dal via fino al traguardo, un risultato su cui costruirci sopra in vista della gara della prossima settimana in questa stessa sede.

GP Stiria: l’intervista ai piloti Alfa Romeo

Kimi Raikkonen: “Dieci giri in più e probabilmente avremmo potuto ottenere qualche buon punto, ma purtroppo non è stato così. Penso che abbiamo fatto il meglio che potevamo oggi e ottenuto il miglior risultato da dove siamo partiti: la strategia era giusta, avevamo un buon passo e la macchina andava bene. Ho fatto una buona partenza, alcune belle battaglie e nel frattempo ho superato alcune macchine: alla fine, sono mancati solo i punti. Cercheremo di passare un sabato migliore la prossima settimana e darci maggiori possibilità per la gara“.

Antonio Giovinazzi: “Quando ti giri in testacoda al primo giro e devi scivolare nuovamente in fondo, si prospetta sempre una gara difficile. Ho dovuto spingere molto all’inizio per recuperare il ritardo e questo ci ha ulteriormente compromesso: abbiamo provato a recuperare con un undercut con le gomme dure, ma questo mi ha lasciato senza gomme alla fine della gara. Nonostante questo, il passo gara non è stato male, come ha dimostrato Kimi con l’11° posto. Se la prossima settimana potremo fare una buona qualifica e tenerci fuori dai guai alla prima curva, possiamo sperare di ottenere un risultato migliore e portare a casa punti“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share