GP Olanda: la gara della Ferrari

Le interviste piloti Ferrari dopo il GP d’Olanda
GP Olanda: la gara della Ferrari
GP Olanda: la gara della Ferrari

La Scuderia Ferrari ha portato a casa un buon bottino di punti dal GP Olanda, che si è svolto davanti a un pubblico incredibile. Il quinto posto di Charles Leclerc e il settimo di Carlos Sainz vedono la Ferrari risalire fino al terzo posto nella classifica Costruttori, superando dunque la McLaren.

Fin dall’inizio, l’obiettivo di entrambi i piloti Ferrari è stato quello di cercare il miglior risultato possibile senza correre rischi inutili, sia in termini di strategia che di guida effettiva. Questa decisione è stata presa in considerazione del fatto che le gomme sarebbero state molto sollecitate su questa pista e quindi c’era la possibilità di uno scenario simile a quello visto sul circuito di Le Castellet, con tutte le difficoltà che ne sono derivate. Spiega ad esempio perché entrambi i piloti sono passati alle gomme Hard durante i pit-stop che sono avvenuti al giro 31 per Sainz e al 34 per Leclerc.

La squadra è stata quindi vigile per tutto il tempo, sempre pronta a sfruttare ogni occasione, con la possibilità di spingere gli altri a sbagliare. Alla fine, il risultato ha soddisfatto le aspettative del team in vista della gara.

GP Olanda: le interviste ai piloti

Charles Leclerc: Sono abbastanza contento della nostra prestazione complessiva di questo fine settimana. Finire oggi a punti con entrambe le vetture è un buon risultato. La partenza è stata buona, ma poi non ho voluto correre troppi rischi. Penso che la sorpresa principale per tutti sia stata la durata delle gomme medie. Tuttavia, penso che la combinazione Soft-Hard sia stata la scelta giusta per noi. Eravamo molto vicini al ritmo della macchina davanti, ma oggi non è bastato.

L’atmosfera era incredibile ed è stato davvero fantastico vedere così tante persone applaudire nelle tribune. Non vedo l’ora di vedere lo stesso, solo in rosso, a Monza la prossima settimana”.

Carlos Sainz: “Nel complesso è stato un fine settimana positivo per la squadra, anche se non è stato il massimo per me, nonostante il buon recupero di ieri. La mia gara di oggi era molto lontana da quello che stavo cercando. Non ho potuto eguagliare il ritmo che avevo venerdì, perché ho perso completamente il buon feeling che avevo avuto con la macchina fino ad allora. Non riuscivo proprio a trovare il giusto equilibrio, scivolavo troppo e ho avuto molto degrado”.

Avevo intenzione di attaccare e lottare per le posizioni, ma alla fine ho dovuto difendere. Dobbiamo analizzare cosa è successo oggi e andare avanti. Il lato positivo è che abbiamo ottenuto dei buoni punti per la squadra, il che ci mette in una posizione più forte tra i Costruttori. Ora non vedo l’ora di Monza. Sarà il mio primo GP d’Italia da pilota Ferrari e sono sicuro che sarà un weekend che ricorderò per sempre“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share