GP Gran Bretagna 2021: le interviste post-gara ai piloti Alfa Romeo Racing

Il Gran Premio di Gran Bretagna è stato davvero spettacolare. Per l’Alfa Romeo, però, non è andata proprio benissimo
GP Gran Bretagna: le interviste post-gara ai piloti Alfa Romeo Racing
GP Gran Bretagna: le interviste post-gara ai piloti Alfa Romeo Racing

Il primo weekend con gara Sprint della storia della Formula Uno, in occasione del GP Gran Bretagna, è entrato negli archivi con una gara che ha regalato emozioni dal semaforo alla bandiera e in cui Alfa Romeo Racing ORLEN ha dato una buona testimonianza di sé, anche se il bottino finale di punti è rimasto quasi sfuggente. Antonio Giovinazzi ha tagliato il traguardo al 13° posto e Kimi Räikkönen, che era rimasto tra i primi dieci per tutto il primo stint, era in 15ma posizione dopo che un contatto lo aveva fatto perdere posizioni in classifica.

Partito in 13a e 15ma posizione dopo il buon lavoro svolto nelle qualifiche Sprint di ieri, sia Raikkonen che Giovinazzi hanno optato, come la maggior parte del gruppo, per partire con gomme medie. Una buona prova nel primo giro li ha visti salire fino al nono e decimo posto prima che la gara venisse interrotta a causa di un incidente ad alta velocità, per fortuna senza gravi conseguenze per Max Verstappen. Alla ripartenza, i due piloti si sono difesi bene, per poi assestarsi al 10° e 13° posto man mano che la gara prendeva ritmo.

Dopo l’unico giro di pit-stop in condizioni di gara (entrambi i piloti hanno cambiato le gomme sotto il regime di bandiera rossa), entrambi hanno spinto al massimo per entrare nella top ten, con Raikkonen 12° e Giovinazzi 15°. Il pilota finlandese è riuscito a risalire fino al 10° posto, ma l’euforia è durata poco perché c’è stato qualche piccolo problema. Infatti, poco dopo Raikkonen è finito in testacoda perdendo diverse posizioni. Le due vetture dell’Alfa Romeo Racing ORLEN alla fine hanno tagliato il traguardo in 13esima (Giovinazzi) e 15esima (Raikkonen) posizione, un risultato che purtroppo non fa portare punti a casa.

GP Gran Bretagna: le interviste

Kimi Raikkonen: “Non è stata una gara cattiva fino al contatto con Perez. Sapevamo che sarebbe stato un pomeriggio difficile, ma siamo partiti bene e siamo riusciti a rimanere tra i primi dieci per un po’. Ho fatto una bella battaglia con Sergio, siamo stati affiancati in un bel po’ di curve ma all’improvviso lo spazio è sparito: non so cosa sia successo ma mi sono girato e basta. Alla fine abbiamo dovuto difendere la posizione, ci mancava ancora qualcosa per essere in zona punti fino alla bandiera a scacchi. Speriamo che i prossimi tracciati giocheranno un po’ di più a nostro favore e potremo essere più competitivi”.

Antonio Giovinazzi: “È stata una gara lunga e non eccessivamente entusiasmante per me, avevamo un buon ritmo ma non siamo riusciti a metterla insieme quando contava. Eravamo davanti a Tsunoda prima del pit stop, ma siamo rimasti bloccati dietro Russell e non siamo riusciti a passare. Questa non era una pista in cui sorpassare è facile, ed è piuttosto una delusione quando vedi che Yuki alla fine è arrivato a punti. Dovremo imparare da questo e concentrarci sull’Ungheria. È una pista con curve lente e senza lunghi rettilinei, quindi dovrebbe adattarsi un po’ meglio a noi”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share