GP Arabia Saudita: la gara dell’Alfa Romeo Racing

Antonio Giovinazzi ha chiuso a punti un ottimo Gran Premio
GP Arabia Saudita: la gara dell'Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing ORLEN è emerso con due punti da uno spettacolare, con Antonio Giovinazzi nono, con il compagno di squadra Kimi Raikkonen 15esimo dopo che un contatto lo ha escluso dalla lotta per i punti.

Sul nuovissimo circuito della Formula 1, il team si è comportato bene, sopravvivendo a diverse ripartenze ed essendo sempre in lizza per le prime dieci posizioni. Dopo la migliore prestazione stagionale del team nelle qualifiche collettive di sabato, entrambi i piloti hanno guadagnato posizioni al via e mostrato un buon passo. Antonio ha corso la maggior parte della gara al settimo posto, cedendo posizioni alle due Ferrari solo nelle fasi finali ma riuscendo a tenere a bada la McLaren di Norris fino alla bandiera a scacchi per il suo miglior risultato della stagione.

I due punti conquistati a Jeddah portano il totale della squadra a 13: forte della prestazione mostrata ieri, la squadra punterà ad aumentare questo bottino nell’ultima gara della stagione della prossima settimana, il Gran Premio di Abu Dhabi a Yas Marina.

GP Arabia Saudita: intervista ai piloti

Kimi Raikkonen: “È stata una gara movimentata, soprattutto con tutte le ripartenze e i primi giri. Il nostro passo non era male e avremmo potuto lottare per i punti, ma una volta che ho danneggiato l’auto nel contatto con Vettel, è stato davvero difficile. Non c’era molto da fare, andavamo fianco a fianco, ho provato a fare la curva ma ci siamo toccati. Questo ha rovinato completamente la mia gara, da lì non c’era modo di tornare indietro”.

Antonio Giovinazzi: “Sono molto contento della gara, non solo del risultato, ma della prestazione nel suo complesso. Eravamo forti già ieri in qualifica, e oggi siamo riusciti a tenerci fuori dai guai nel caos: abbiamo sempre guadagnato qualcosa nelle partenze e abbiamo avuto il passo per stare nei primi dieci, anche se alla fine le due Ferrari erano semplicemente troppo veloci per noi. È stata una gara dura, molto fisica – mi ha ricordato a volte Singapore, con il caldo e umidità – ma alla fine siamo stati ricompensati. Non vedo l’ora di arrivare ad Abu Dhabi e di lottare per un altro buon risultato per chiudere bene la stagione”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share