GP Arabia Saudita: entrambe le Ferrari a podio

Prestazione eccezionale delle Ferrari nonostante la vittoria sfumata negli ultimi giri
GP Arabia Saudita: entrambe le Ferrari a podio

La Scuderia Ferrari lascia l’Arabia Saudita dopo che entrambi i suoi piloti sono saliti sul podio, al secondo e terzo posto, consolidando così la leadership nel Campionato Costruttori e con Charles Leclerc e Carlos Sainz in testa alla classifica Piloti. Sul circuito di Jeddah Corniche, la F1-75 si è dimostrata affidabile e in testa alla classifica.

La lotta tra Charles e Max Verstappen è stata molto serrata fino alla bandiera a scacchi: il monegasco è arrivato secondo, a soli 549 millesimi dall’olandese e, se non fosse stato per bandiera gialla alla curva 1 al penultimo giro, avrebbe potuto aveva una possibilità di lottare e rispondere al sorpasso.

Per quanto riguarda Sainz, ha offerto una prestazione solida. Ha superato Sergio Perez conquistando il terzo posto dopo un doppio pit stop perfettamente eseguito dai meccanici in 2,6 secondi per Leclerc e 2,7 secondi per Sainz.

GP Arabia Saudita: intervista ai piloti

Charles Leclerc: “Anche se sono deluso di aver perso la vittoria, è bello lottare di nuovo per la vittoria. Ogni volta che avevo un po’ di margine su Max, riuscivo a gestire bene la gara. Ma dopo la Virtual Safety Car, appena entrato nella zona DRS, è diventato difficile.

Lui era veloce in rettilineo e io veloce in curva. Devi giocare sui tuoi punti di forza quando le prestazioni sono così vicine. Ho riguadagnato la mia posizione due volte ma la terza volta non ha funzionato. Avrei potuto avere un’altra opportunità se non fosse stato per la bandiera gialla a fine gara, ma fa parte del gioco. È stata una battaglia davvero divertente! Spero che rimanga così vicino per le prossime gare. È emozionante guardare e guidare in questo modo. Lo sviluppo sarà fondamentale e dobbiamo spingere al massimo”.

Carlos Sainz: “Ho fatto un ottimo lancio all’inizio, ma ho esaurito lo spazio sulla destra e Max ha ottenuto una migliore trazione sulla linea interna. Da quel momento in poi la gara è stata abbastanza lineare, anche se mi sarei aspettato di recuperare la posizione davanti a Checo (Perez), dato che sono uscito dalla pit lane davanti a lui, mentre la Safety Car era ancora fuori. Dovendo aspettare la ripartenza per tornare al terzo posto non ho potuto provare a lottare per il secondo posto.

Il terzo posto è un buon risultato e nel complesso è stato un weekend abbastanza positivo, decisamente migliore di una settimana fa in Bahrain. Sento che stiamo andando nella giusta direzione con questa vettura e sono sicuro che è solo questione di tempo prima di lottare un po’ più in alto nella classifica. Abbiamo un quadro più chiaro di dove e cosa dobbiamo migliorare e abbiamo una direzione da seguire. Non vedo l’ora di andare in Australia dopo due anni senza correre lì”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Charles Leclerc compie 22 anni

Il pilota della Ferrari Charles Leclercfesteggerà oggi il suo 22 ° compleanno. L’uomo di Monaco è stato sotto i riflettori nelle ultime…
Total
0
Share